"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 30 novembre 2010

Palazzo Trigona, Giovedì 2 dicembre il giorno della verità, forse !!!!!


Giovedì 2 dicembre alle ore 15,30 è stato convocato all’interno di palazzo Trigona un Consiglio comunale il cui ordine del giorno è la discussione sulla destinazione museale del maestoso palazzo Trigona.

Forse il giorno della verità è arrivato, si sussurra da più parti, la ‘verità’ dovrebbe uscire fuori per bocca del dott. Guido Meli recentemente indicato direttore del Parco Archeologico della Villa Romana del Casale.

La lettera inviata nei giorni scorsi dal dott. Guido Meli all’Amministrazione comunale, rassicura tutti sul destino del Palazzo a sede museale; il dott. Meli a parole già intravede il reale contributo allo sviluppo sociale e culturale della struttura museale a palazzo Trigona e della sua ricaduta sul territorio; sarà, ma dopo i decennali proclami dei vari burocrati venuti da più parti, siamo obbligati a credere solamente a ciò che vediamo, così come dobbiamo dare merito all’azione determinata dell’ex sindaco Prestifilippo a cui si deve riconoscere il merito di essere riuscito a fare finanziare il cantiere a palazzo Trigona per il suo completamento, che ci è stato consegnato dall’impresa esecutrice dei lavori quasi pronto chiavi in mano al 90%.

La nostra diffidenza sulle tante parole che da più parti si annunciano, nasce dalla preoccupazione che una regia occulta remi contro la realizzazione del Museo in Città, infatti vorremmo capire come mai la Soprintendenza di Enna, avendo ricevuto nel 2008 un finanziamento di 360.000 euro, per un primo, intervento di musealizzazione del Palazzo, non ha mai realizzato detto progetto.

Una vicenda che si tinge di giallo e che ci induce necessariamente a essere guardinghi.

Giovedì alle ore 15,30 saremo presenti al consiglio comunale, che sarà celebrato all’interno di palazzo Trigona, così come ci auguriamo che insieme alla 'dinamica' Legambiente che segue le intricate vicende da oltre vent’anni, il mondo associativo, quello culturale, quello imprenditoriale siano presenti per ascoltare il dott. Guido Meli, e per fare sentire numerosi la presenza della comunità che vuole Palazzo Trigona Museo della città e del territorio.

Filippo Rausa

venerdì 26 novembre 2010

La Politica e i rimborsi elettorali = i Partiti sono tutti uguali

Ci siamo sempre quasi attenuti a notizie riguardanti il nostro quartiere, ma in quest'ultimo periodo il cui fermento politico nazionale è diventato spasmodico per chi fa politica di mestiere e per chi come noi siamo costretti a subirla, per tutto questo trambusto creato ad arte, riteniamo esprimere il nostro piccolo e modesto pensiero, certi di sfatare, se c’è ne fosse di bisogno, ma comunque per ricordare al “Popolo sovrano” con i numeri, par don con i SOLDONI, di seguito riportati nelle tabelle, che tutti i partiti politici sono uguali, il loro interesse è il potere e il danaro, che che ne dicano i benpensanti leader Berlusconi, Fini, Casini, Bersani, Di Pietro, Bossi, Lombardo, Vendola, Storace, etc, etc.

In queste ultime settimane impazza il toto elezioni, la caduta del Governo Berlusconi ci sarà ?, forse si, forse no, i partiti di sinistra scaldano i muscoli, a iniziare da Bersani che ha iniziato ad alzarsi le maniche della camicia, insomma tutti sono in fermento, tutti hanno la ricetta di un’Italia migliore proiettata in un fantastico futuro, sarà, ma nel frattempo la povertà cresce, lo dice con dati alla mano la Caritas, l’economia europea con il suo €uro puntualmente sbianca, ieri con la Grecia, oggi con l’Irlanda e domani forse chissà il Portogallo, la Spagna.

Nel frattempo i mass media tutti allineati al sistema ci propinano le loro verità, le loro dipendenze omettendo volutamente il fallimento della politica in Italia degli ultimi venti anni, le mancate riforme, la diminuzione dei parlamentari, la trasformazione dell’attuale senato in Camera delle Regioni, l’abolizione delle Provincie, trasmettendo negatività tra i milioni di Italiani teledipendenti; anche se ogni tanto una voce dal coro esce fuori e mi riferisco a Oscar Giannino che ho ascoltato a Radio 24 parlava dello scandalo - della rapina - che i partiti commettono da anni contro noi contribuenti.

Rapina legale, alla voce Rimborsi Elettorali, sancita da varie leggi (da loro votate in massa).



In breve, dal 1994 ad oggi, i partiti si sono dati da sette a dieci volte più di quanto hanno realmente speso per spese di votazione. Sui 579 di spese (più o meno) reali sostenute, si sono regalati 2 miliardi e 250 milioni di euro. A spese di noi contribuenti.

Ed allora, gli Amici di merenda del Parlamento italiano Destra, Centro e Sinistra sono o non sono tutti uguali agli occhi degli italiani?

Parafrasando il titolo di un noto film "Non ci resta che piangere" e noi paghiamo.
Filippo Rausa

mercoledì 24 novembre 2010

Festa dell’Albero, i ragazzi della Capuana scrivono al Sindaco

Caro Sindaco e caro Presidente del Consiglio

Ogni anno, alla fine di novembre, insieme ai volontari di Legambiente e agli amici del Comitato di Quartiere, ed ai nostri insegnanti celebriamo la Festa dell’Albero e la Giornata dei Diritti dell’Infanzia.

E’ una festa speciale che ci aiuta a capire che gli alberi sono vivi ed importanti come noi bambini e che anche noi bambini abbiamo dei diritti.

Ci piacerebbe che nella nostra città, e soprattutto nel nostro quartiere, ci fossero più spazi verdi attrezzati con giochi per noi piccoli e che venissero piantati tanti più alberi.

Un anno fa ci era stato promesso (dall'Assessore Giuseppe Di Prima) che, prima della fine della scuola, nel giardino "Carmelo Scibona" qui di fronte, sarebbero stati montati i giochi per noi.

La scuola è finita ed è iniziata di nuovo, ma i giochi non ci sono ancora.

Quando andiamo in giro con i nostri amici o i nostri genitori spesso vediamo alberi tagliati che però non vengono reimpiantati.

Eppure i volontari di Legambiente e i nostri insegnanti ci hanno raccontato che nel 1992 è stata votata una legge sulla base della quale il sindaco deve far piantare un albero per ogni bambino che nasce.

Quando siamo nati noi non sono stati piantati alberi, ed è per questo che oggi ti chiediamo di cominciare adesso, perché così quando nasceranno i nostri fratellini avranno un piccolo albero che crescerà con loro.

Siamo sicuri che ci accontenterai.

Ti ringraziamo a nome dei nostri fratellini e dei piccoli alberi che cresceranno con loro.

Gli alunni dell’Istituto Comprensivo Luigi Capuana

lunedì 22 novembre 2010

Riunione Consiglio direttivo


Questa sera, come ogni lunedì, alle ore 19,00 si riunisce il Consiglio direttivo del quartiere, quest'oggi discussione all'ordine del giorno: Palazzo Trigona ed attività natalizie.

Per l'occasione sarà ospite il consigliere comunale Riccardo Calamaio  

Proteste e disagi per l'interruzione del servizio urbano nel centro storico

Dopo il controllo di due autobus, avvenuto giorno 17 da parte dei Carabinieri, su segnalazione di cittadini che lamentavano le precarie condizioni di manutenzione e pulizia degli autobus destinati alla linea del centro storico, l’importante servizio che percorre buona parte dei quartieri Monte e Canali, non è stato più ripreso, causando notevoli disagi ai fruitori del servizio pubblico, per la maggiore anziani, studenti e cittadini che preferiscono l’autobus all’automobile.

E’ trascorsa quasi una settimana, ci dice lo zio Ciccio, ‘sono impossibilitato a fare lunghi tragitti a piedi’, così come tante signore che invano anche oggi hanno aspettato l’autobus in piazza Generale Giunta, sono tutte allarmate per questo fermo del servizio.

Una vicenda particolare anche per i risvolti che potrebbero susseguirne qualora gli attori chiamati in causa dovrebbero evidenziare inadempienze da parte della società che gestisce il servizio pubblico urbano.

Il nostro appello all’Amministrazione Comunale, affinché nel più breve tempo possibile trovi le soluzioni a questo increscioso problema, per evitare il protrarsi dei disagi e disservizi anche per le prossime settimane.

Filippo Rausa

domenica 21 novembre 2010

Auguri di Buon Compleanno

Il mese "dei Santi, dei Morti, e dei Vivi" che festeggiano il Compleanno.
Silvio Annaloro - Filippo Rausa - Filippo Purrazza

Dopo il 44° Compleanno di Filippo Rausa di giorno 15; lunedì 22 festeggiamo il 45° di Silvio Annaloro e infine per questo mese martedì 23, il 60° di Filippo Purrazza.
A tutti e tre che insieme fanno la bella età di 149 anni i nostri migliori auguri, certi che con l'esperienza maturata dell'anno ormai trascorso, saranno ancora più brillanti e determinati. 


Un Augurio particolare e di Cuore al nostro Presidente onorario, Sua Eccellenza il Vescovo Mons. Michele Pennisi poichè anch'egli martedì 23 celebrerà il Suo 64 Compleanno.

"La Sua opera costante ed instancabile di Apostolato, il Suo carisma, la Sua grande capacità di comunicazione sono doni immensi per noi.

Nel ritenere la città di Piazza Armerina e la Diocesi molto fortunata, ad averLa come guida, con sincero affetto Le auguriamo ogni bene.



La Presidenza ed il Consiglio Direttivo 

sabato 20 novembre 2010

Il BLOG ha un nuovo indirizzo

Il BLOG "Giornale Online" del Nobile Quartiere Monte per venire incontro alle esigenze degli utenti, da qualche giorno sulla rete ha un nuovo indirizzo


il tutto per facilitare la ricerca ed essere disponibile nell'intera rete di Internet.

L'indirizzo di posta elettronica rimane invariato: quartiere.monte@email.it

Cordiali saluti e buon fine settimana..

giovedì 18 novembre 2010

Festa dell'Albero 2010 con l'Istituto Comprensivo Capuana

Ritorna La Festa dell’Albero, in programma quest’anno per l’intero weekend  del 19-20-21 novembre.
Alla sua XVI edizione la campagna, che più di ogni altra avvicina e coinvolge cittadini di tutte le età ai temi ambientali e a Legambiente, conferma i suoi temi portanti: il verde, la riduzione delle emissioni di gas serra e la lotta ai mutamenti climatici, l’educazione ambientale e il risanamento delle aree degradate.
.
Numerose le scuole che hanno aderito all’iniziativa, coordinata a livello locale dal circolo Piazzambiente di Legambiente.
.
A Piazza Armerina l’Istituto Comprensivo Luigi Capuana, la Scuola Media Roncalli e l’IPIA G.B. Giuliano, ad Aidone l’Istituto Agrario e l’Istituto Comprensivo F. Cordova, a Valguarnera la Direzione Didattica G. Mazzini.
.
A Piazza Armerina l’appuntamento principale è fissato per venerdì 19, alle ore 9.30, presso l’Istituto Comprensivo Luigi Capuana, dove la manifestazione è stata organizzata dagli insegnanti della scuola, da Legambiente e dal Comitato di Quartiere Monte.
.
Gli alunni della scuola eseguiranno canti e poesie prima di procedere alla piantumazione di piccoli alberi.
.
“Intendiamo, dunque, - dichiarano i responsabili di Legambiente Piazza Armerina - più che mai in questa edizione, focalizzare l’attenzione sull’importanza degli alberi e dei boschi nel mantenimento degli equilibri ecologici e ambientali.
.
Durante l’edizione 2010 della Festa dell’albero, sarà lanciato il Concorso di poesia BioDiVERSI e un interessante percorso didattico che vedrà i bambini protagonisti del percorso riciclo della carta
.
Ricordiamo ancora che La Festa dell’albero, è da sempre un’occasione per celebrare la Giornata Nazionale dell’Infanzia del 20 novembre, e rappresenta quindi un momento per promuovere i diritti dell’infanzia anche grazie al diritto di tutti, soprattutto dei più piccoli, a vivere in un ambiente migliore, a respirare un’aria più pulita, ad avere e poter usufruire di spazi verdi idonei a soddisfare prima di tutto l’elementare bisogno del Diritto al gioco.

L’Ufficio stampa Piazzambiente

Giornata promozionale di Arrampicata Sportiva alla Capuana

A avuto luogo sabato 6 novembre nella Scuola Media Capuana la giornata promozionale di Arrampicata sportiva organizzata dall’Associazione sportiva “Climbing Wall” in collaborazione con il Comune e il patrocinio della Delegazione regionale F.A.S.I. Sicilia (federazione arrampicata sportiva italiana).

Sono stati coinvolti più di 90 alunni nella palestra della scuola media per oltre tre ore, dove era collocata la splendida parete di arrampicata che ha affascinato e coinvolto tutti i ragazzi, gli insegnanti, sotto l’occhio vigile degli istruttori federali F.A.S.I. .

Durante la giornata è stata presentata la squadra giovanile dell’Associazione “Climbing Wall” Arrampicata di Piazza Armerina con dimostrazioni sulla parete dei piccoli atleti.

Presente all’iniziativa l’Assessore allo Sport Innocenzo Di Carlo, che ha dichiarato la propria soddisfazione per la riuscita dell’evento, complimentandosi per l’ottimo lavoro svolto dai responsabili dell’Associazione, sottolineando che attraverso queste giornate di promozione e di festa si contribuisce ad avvicinare al mondo dello sport bambini e ragazzi.

martedì 16 novembre 2010

Il Museo a palazzo Trigona, ‘via col vento’ o è la volta di tirare fuori gli attributi !!!


Facendo seguito alle preoccupanti notizie apparse sulle cronache dei giornali sul futuro di palazzo Trigona, riportate dal Consigliere comunale Riccardo Calamaio, il Consiglio Direttivo del Comitato Nobile Quartiere Monte, nel corso della consueta riunione del lunedì, ha deliberato che è pronto a promuovere e sostenere ogni iniziativa che il Civico consesso vorrà determinare.
E’ incredibile come Piazza Armerina debba puntualmente chiedere la questua ad Assessori e burocrati regionali di turno per tutto ciò che naturalmente dovrebbe avere una Città a forte valenza turistica, le cui grandi potenzialità di attrattiva turistica sono più che rinomate e sotto gli occhi di tutti.
Ma come spesso accade la Politica e i politicanti di mestiere sono maestri a prendere il consenso per poi sparire e dimenticarsi delle ‘esigenze’ se così possiamo chiamarle, che la comunità esige.
Per ciò che succede ci vien da pensare che per davvero la Politica è lontana dalle reali necessità del territorio, e peggio ancora mortifica peculiarità e svilisce potenzialità di un comprensorio di incomparabile valore nel cuore della Sicilia.
Ai burocrati, che per gli emolumenti che percepiscono dovrebbero indicare, risolvere e trovare le soluzioni ai problemi, diciamo Loro che non possono limitare la loro azione facendosi scudo di una Legge regionale la 17/91, quasi fosse il Vangelo, che indica i musei istituiti dalla Regione.

Ed allora, volendo fare un ragionamento terra-terra, se il Parlamento siciliano nel lontano 1991 in Aula determinò detta Legge, ciò non significa che il Parlamento siciliano dopo 19 anni non possa modificare la suddetta Legge includendo in un riordino dei musei regionali anche il Museo di Palazzo Trigona di Piazza Armerina.
Pertanto, l’appello che rivolgiamo a tutti gli illustri concittadini referenti politici dei parlamentari di Destra, Centro e Sinistra, senza volere al momento fare Nomi e Cognomi, di interpellare i propri “ AMICI ”, la deputazione ennese all’Assemblea Regionale Siciliana, quella Nazionale, quella Provinciale, affinché questi si rendano protagonisti di una richiesta che nasce dal reale ‘bisogno’ di una Comunità, di un comprensorio, che a gran voce chiede fatti e non parole, atti concreti e non chimere illusorie che lasciano il tempo che trovano, con “Una proposta di Legge per il Museo a palazzo Trigona”.

Filippo Rausa

lunedì 15 novembre 2010

Affidato al prof. Barbera l’incarico per realizzare l’ordinamento museale della Pinacoteca


Così come ci aveva preannunciato il Sindaco qualche settimana fa, ad una nostra domanda relativamente lo stallo dei lavori alla Pinacoteca; è stato affidato un incarico al prof. Gioacchino Barbera, Dirigente del Servizio Museale Regionale di Messina, per la progettazione dell’ordinamento museale della Pinacoteca di via Monte.
Si è reso necessario, ha affermato il Sindaco Carmelo Nigrelli, incaricare un tecnico altamente specializzato in tema di ordinamento museale, nonché storico dell’arte di elevata conoscenza e comprovata esperienza nel settore, al fine di garantire la realizzazione di una struttura avente le caratteristiche di forte attrattore turistico.
Il nostro augurio, ha affermato Filippo Rausa, è quello di potere finalmente vedere inaugurata la prossima primavera la prestigiosa sede museale della Pinacoteca, in ciò che nei secoli fu la chiesa della SS. Trinità e in parte del suo complesso monastico, trasformato nel corso del ‘900 in scuola.
La Pinacoteca aperta al pubblico a due passi dalla Cattedrale, dal Museo Diocesano e dalle altre non meno importanti chiese presenti nel territorio, speriamo possano essere da volano per rianimare l’asfittica economia cittadina.

Salvatore Schillaci

giovedì 11 novembre 2010

Premiazione concorso di disegno 2010 San Martino - La Vendemmia

Nella sala conferenze del Comune (intitolata al compianto Alfredo Chiara), di piazza Santa Rosalia, ha avuto luogo giovedì 11 novembre alle ore 11,30 la premiazione del concorso di disegno su San Martino rivolto alle classi IV e V plesso Trinità e III media dell’Istituto comprensivo Luigi Capuana.

Alla presenza dei ragazzi provenienti dalla visita nella chiesa di San Martino, sotto un sole caldo che ha fatto capolino per tutta la giornata, degli insegnanti, del Preside dell'Istituto Capuana, prof. Ernesto Marino, del pittore prof. Angelo Scroppo, dell'assessore alle Feste e Tradizioni, Calogero Cimino, del Comandante della Polizia Municipale, Alfredo Sapone, si è svolta con festosità la cerimonia di premiazione.

Il presidente Filippo Rausa ha fatto gli onori di casa, insieme ai soci del quartiere presenti, Giuseppe Parlascino, Giuseppe La Russa e Salvatore Schillaci.

Dopo i saluti di rito e le motivazioni di festeggiare San Martino con un concorso di disegno, Rausa ha rivolto un pensiero al giovane amico Gaetano Adamo scomparso recentemente; sono seguiti gli interventi delle autorità presenti, è infine si è passati alla premiazione.


Con la lettura delle motivazioni, sono stati chiamati i sei vincitori dei premi; Settimo Alessia IV^ A, Lavore Giuseppe IV^ B, Selvaggio Elena V^ sez B, Marullo Kevin V^sez A, Chioma Alessia III^ A, Catalano Elison III^ B

A tutti i restanti bambini/ragazzi è stato consegnato un gadget ricordo ed una cartolina su San Martino.

La cerimonia si è conclusa, certi che la fattiva collaborazione tra il Quartiere, la Scuola, l’Amministrazione comunale, porterà anche per le prossime iniziative in cantiere, buoni risultati.

Santa Messa nella chiesa di San Martino



In occasione della festività di San Martino, la chiesa sarà aperta per tutta l'intera giornata.
La Santa Messa sarà celebrata alle ore 19,00 da padre Mirko.

11 novembre San Martino la tradizione a Piazza Armerina

Chi era San Martino di Tours?

Martino nacque a Sabaria in Pannonia (Ungheria), nel 316; era figlio di un importanta ufficiale dell'esercito romano, gli diede il nome di Martino in onore di Marte, il dio della guerra. Fu educato nella città di Pavia, dove passò la sua infanzia.

A scuola Martino prese i primi contatti con i cristiani e, all'insaputa dei genitori, si fece catecumeno e prese a frequentare con assiduità le assemblee cristiane; ancora adolescente, si convertì al cristianesimo.

Fu arruolato nella guardia imperiale all'età di quindici anni e venne mandato in Gallia.

La leggenda del Mantello

Quando Martino era ancora un soldato, ebbe la visione che diverrà l'episodio più narrato della sua vita.
Si trovava alle porte della città di Amiens con i suoi soldati quando incontrò un mendicante seminudo, d'impulso tagliò in due il suo mantello militare e lo condivise con il mendicante.
Quella notte sognò che Gesù si recava da lui e gli restituiva la metà di mantello che aveva condiviso; udì Gesù dire ai suoi angeli: "Ecco qui Martino, il soldato romano che non è battezzato, egli mi ha vestito". Quando Martino si risvegliò il suo mantello era integro.

Il mantello miracoloso venne conservato come reliquia, ed entrò a far parte della collezione di reliquie dei re Merovingi dei Franchi. Il termine latino per "mantello corto", cappella, venne esteso alle persone incaricate di conservare il mantello di san Martino, i cappellani, e da questi venne applicato all'oratorio reale, che non era una chiesa, chiamato cappella.
Decise di lasciare l'esercito ottenendo dall'imperatore l'esonero dal servizio militare, Martino si recò a Poitiers presso il vescovo Sant'Ilario, che completò la sua istruzione religiosa, lo battezzò e lo ordinò sacerdote.

                                     Culto popolare

Martino si adoperò per la conversione alla cristianità della popolazione gallica, facendo molti viaggi per predicare nella Francia centrale e occidentale, soprattutto nelle aree rurali.

Nel corso di questa opera divenne estremamente popolare, e nel 371 venne consacrato Vescovo per volontà popolare. Accettò la carica di Vescovo contro i suoi desideri, nei suoi viaggi apostolici fondava parrocchie, monasteri, e convertiva intere folle.

Divenne celebre per avere resuscitato un catecumeno e uno schiavo che si era impiccato.

A Chartres guarì una donna muta, a Parigi un lebbroso, a Treviri un paralitico e un ossesso, a Vienne guarì gli occhi di San Paolino da Nola (l'inventore delle campane).

Eresse il monastero di Ligugè, il più antico d'Europa, e quello di Marmontier, tuttora esistente.

Martino lottò contro l'eresia ariana consentendo di vincerla e creando le premesse per il Concilio di Nicea.

Morì ottantenne a Candes, l’8 novembre 397, le esequie ebbero luogo l’11 novembre fra un immenso concorso di popolo venuto d'ogni parte.

La sua fama si diffuse in tutta la Francia, dove è ancora invocato come primo patrono, in Italia e in tante altre nazioni, la sua tomba divenne oggetto di molti pellegrinaggi e su di essa venne eretta una straordinaria basilica, la cattedrale di Tours.

Fu uno dei santi più popolari dell'Europa occidentale, tanto che molte chiese e parecchi comuni presero il suo nome.

La nostra città, PLATIA, edificata dai Normanni, nel nuovo insediamento di Monte Mira, dopo la distruzione della vecchia città avvenuta nel 1161 ad opera di re Guglielmo I d’Altavilla, volle legare la sua storia a questo grande santo a cui intitolò la prima chiesa madre costruita nel 1163

Gli storici del tempo, ci dicono pure, che il re in persona, Guglielmo I d’Altavilla, venendo per la posa della prima pietra, approvava l’impianto costruttivo della nuova città, che veniva proclamata demaniale o regia, dando inizio alla fabbrica di San Martino.

Filippo Rausa

martedì 9 novembre 2010

Concorso di Disegno su San Martino e la Vendemmia


Per ricordare la figura di San Martino santo Patrono del Nobile Quartiere Monte, a cui i piazzesi dedicarono la prima chiesa madre della città nel 1163, il Comitato di Quartiere, come ormai da consuetudine, ha indetto un Concorso di Disegno, riservato ai bambini delle classi IV^ e V^ del plesso Trinità, e III^ media dell’Istituto Comprensivo Luigi Capuana, il cui tema è San Martino e la Vendemmia.

Il concorso di disegno è patrocinato dell’amministrazione Comunale, Assessorato alle Feste e Tradizioni,

La giuria composta dall’assessore alle Feste e Tradizioni Calogero Cimino, dal prof. Angelo Scroppo e dal presidente del quartiere Monte Filippo Rausa, ha valutato i disegni realizzati dai bambini, molti dei quali meritevoli di encomio, ha affermato il prof. Angelo Scroppo, noto pittore della città dei mosaici, disegni nei quali si nota la passione che i bambini hanno infuso nel realizzare la piccola opera.

Anche lo stesso Assessore Cimino è rimasti colpito dalla bravura dei bambini, affermando che se gli scolari sono incoraggiati, riescono ad esprimere anche attraverso il disegno ciò che di meglio serbano in cuore.

Come da regolamento saranno premiati i primi di ogni classe, ma comunque ad ogni partecipante verrà dato loro un piccolo gadget ed una cartolina ricordo (creata graficamente dalla sig.ra Laura Saffila), a ricordo di questa giornata.

La premiazione, dopo la visita guidata nella chiesa di San Martino, avrà luogo Giovedì 11 novembre alle ore 11,00, presso la sala convegni dell’ ex università di piazza Santa Rosalia.

Lo staff

lunedì 8 novembre 2010

Alcuni scatti fotografici della Fiera EMAIA


Ieri alla presenza di migliaia di visitatori il Palio dei Normanni è stato ospite della Fiera EMAIA di Vittoria.
Un grande successo promozionale

Valentino La Rosa ha rappresentato la squadra dei Cavalieri giostranti del nostro Quartiere


Filippo Rausa, ha presentato il Palio descrivendo le tre giornate
e i vari momenti che caratterizzano la kermesse.
Sullo sfondo il ViceSindaco Teodoro Ribilotta insieme al Sindaco di Vittoria

I Musici del Magistrato dei Quartieri in una sequenza coreografica


domenica 7 novembre 2010

Il Quartiere Monte alla Fiera EMAIA



Il Quartiere Monte con un proprio cavaliere nella persona di Valentino La Rosa, sarà presente alla Fiera EMAIA che si svolge nella città di Vittoria domenica 7 novembre.
 
Il Comune per promuovere la Città di Piazza Armerina e il Palio dei Normanni avrà una propria vetrina alla Fiera Emaia, saranno persenti anche i cavalieri per i quartieri Castellina con Bonincontro Salvatore, Canali con Stivala Calogero e il Casalotto con Diana Filippo, la compagine sarà scortata dai Musici del Magistrato dei Quartieri capitanati da Mirko Zuccarello.

mercoledì 3 novembre 2010

Il tormentone del Mercato settimanale


Il tormentone mercato settimanale potrebbe avere un suo primo epilogo quest’oggi 4 novembre, a seguito del Consiglio comunale convocato per la discussione in aula, sull’eventuale trasferimento da piano Sant’Ippolito a piazza Falcone e Borsellino, sede ritenuta più congeniale e logisticamente più adatta dagli oltre duemila concittadini che hanno sottoscritto la petizione popolare proposta da Confesercenti.

Molti i quartieranti che ci hanno invitato attraverso il loro dire a chiedere al Consiglio comunale un ritorno dell’area mercatale nella ormai nota piazza Falcone e Borsellino, anche se ben consapevoli della aggrovigliata complessità della vicenda che ormai tiene banco da più di quattro anni.

Avendo ascoltato le tante donne del quartiere, giovani e anziane, l’accorato appello è di venire incontro alle richieste dei cittadini che a gran voce reclamano il vecchio sito al centro della città, facilmente raggiungibile e meno esposto alle intemperie.

Tante altre le considerazioni e altrettanti gli appelli che i quartieranti rivolgono al Sindaco e al Civico consesso affinché venga trovata una soluzione per i tanti operatori che lamentano nel nuovo sito mancati incassi e, per la volontà popolare che dovrebbe essere tenuta in considerazione anche oltre i momenti elettorali.

Cosa succederà nelle prossime ore è difficile pronosticarlo, anche se la disorganica composizione dei gruppi consiliari potrebbe portare delle favorevoli sorprese.

Filippo Rausa

Buon Compleanno Blog

Un anno fa, il BLOG del Comitato Nobile Quartiere Monte si affacciava per la prima volta su Internet, iniziava a muovere i primi passi.

Ricordo bene il primo post e il progetto che avevamo in mente, mentre ci domandavamo se l’idea di creare un 'magazine' del Quartiere, in cui esprimere pareri e proposte all'Amministrazione comunale e agli enti presenti nel territorio, amplificando le tante richieste di "aiuto" da parte dei quartieranti, seguire l’attualità, gli avvenimenti culturali, i fatti di cronaca, avrebbe avuto successo.

Grazie a voi, a distanza di un anno, e con le 15.100 visite censite, possiamo dire che l’idea è stata e continua ad essere un successo.

Spegniamo idealmente insieme a tutti VOI lettori una candelina, consapevoli che cresceremo ancora e ancora insieme.

Lo Staff

lunedì 1 novembre 2010

Il Giorno dei Morti

Anche quest’anno ci siamo, è arrivato il Giorno dei Morti, il solito tram tram al cimitero, un vie vai di gente che si affanna a comprare fiori a lustrare la sepoltura del proprio estinto, per onorare il proprio caro.

I viali pieni di tanta gente, il continuo brusio per qualche giorno prenderà il soppravvento del costante silenzio che regna al Cimitero, il chiacchiericcio di una, cento, mille persone pervaderà quei viali, dalla banale domanda dové la sepoltura di quel parente, di quell’amico, ai discorsi di tutti i giorni, dagli ‘egoismi’ di sempre ai ‘drammi’ familiari, tutto sarà oggetto di discussione anche al Camposanto, ponendo lontano il pensiero che un dì, anche noi, saremo ospiti di questo sacro luogo, lasciando ai posteri la propria memoria e ogni cosa.

La vita è breve.

Vivi ogni attimo come fosse l'ultimo.

Bacia lentamente. Ridi senza freno.

Perdona in fretta. Ama veramente.

Sorridi e sii felice ...

Sorridi e dona l'Amore a chi ti è accanto. Sempre. La Vita è un Attimo.

Non Portiamo Rancore e Diamo Tempo alle cose Importanti
perché Tutto Può Andar Via In un Momento ....

Ed è difficile Accettare Che Il Dolore e La Gioia Siano
Le Due Parti Opposte Della Stessa Medaglia ..

Amare è la chiave.

Filippo Rausa