"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

giovedì 23 febbraio 2012

Iniziano i lavori nell'ex ospedale che diventerà il nuovo e più funzionale Vescovado


L'ingresso di piano Fedele Calarco
Al via i lavori di recupero dell’ex Ospedale Chiello sito sulla sommità del colle Mira nel nobile quartiere Monte.
L’intero complesso dell’ex ospedale acquistato diversi anni fa dalla Diocesi di Piazza Armerina, prevede la realizzazione dell’Episcopo, ovvero la casa ove risiederà il Vescovo, gli uffici della Curia vescovile e una casa per il clero.
L’intervento edilizio è realizzato con il contributo dell’8 x mille alla Chiesa Cattolica.
 
  
Chiostro francescano a colonne monolitiche del XVI secolo

L’impresa aggiudicataria dell’appalto proprio in questi giorni ha iniziato i lavori preliminari che ufficialmente inizieranno con una pubblica cerimonia il 6 marzo prossimo venturo, alla presenza del Vescovo mons. Pennisi (che fortemente è stato protagonista nell’acquisto dell’ex Convento dei padri francescani), e delle massime autorità presenti nel territorio della Diocesi piazzese.
L’ultimazione dei lavori è prevista il 01 dicembre del 2013, 22 mesi a far data dalla consegna dei lavori avvenuta il 10 febbraio 2012, così come riportato nel cartello posto innanzi l’ingresso del prossimo Vescovado.
                                                                                                                                
Nel ringraziare il nostro amato Vescovo mons. Michele Pennisi per la determinazione avuta, l’allora sindaco Maurizio Prestifilippo che concertò presso la sede Municipale, gli incontri tra le parti, propedeutici all’acquisto, con il manager dell’AUSL 4 Francesco Iudica; lo staff ai Beni culturali della Diocesi guidato da padre Pino Paci e tutti coloro che dietro le quinte si sono adoperati affinché questa magnifica struttura potesse ritornare nella proprietà dalla Chiesa Piazzese; siamo certi che la presenza del Vescovado nel quartiere Monte e nel Centro storico tutto, contribuirà a portare una maggiore vivacità nel territorio, che era andata scemando negli ultimi anni con il trasferimento in periferia di importanti strutture ed uffici. 
                                                                                                      Filippo Rausa




La parte di chiostro puntellata dopo il tentato furto dei capitelli


2 commenti:

Anonimo ha detto...

E CHE FINE FARA' L'ATTUALE SEMINARIO DI VIA CALZETTIERI?

Anonimo ha detto...

Era ora! Al solito, si stava dando il tempo di ridurlo a tal punto da essere irrecuperabile se non spendendo il triplo. Ariston e Magistrale insegnano. Speriamo che i tempi vengano rispettati, sarebbe una boccata d'ossigeno per il quartiere.
M.G.