"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

mercoledì 23 maggio 2012

Antenna selvaggia, si chiede l'intervento della Soprintendenza

Il Comitato Nobile Quartiere Monte, per voce del suo presidente Filippo Rausa ha indirizzato una lettera al Soprintendente di Enna Arch. Fulvia Caffo e per conoscenza al Sig. Sindaco, prof. Fausto Carmelo Nigrelli; alla Preside dell’Istituto Comprensivo Luigi Capuana, prof.ssa Adriana Rabita; all’ADOC, Associazione dei Consumatori, avv. Patrizia Farruggio e al Presidente del Circolo Legambiente di Piazza Armerina, ing. Paola Di Vita, relativamente l’installazione abusiva di un antenna Vodafone tra il Castello Aragonese e la Scuola Media Capuana.
Di seguito riportiamo il testo della missiva.                            

Esimio Sig. Soprintendente,

l'antenna vista dal terrazzo della sig.ra Vullo

lo scrivente Filippo Rausa presidente del sodalizio denominato Comitato Nobile Quartiere Monte, della città di Piazza Armerina, facendo seguito alle note inviate al sig. Sindaco di Piazza Armerina, consultabili sul sito del quartiere, relative l’installazione abusiva di un ripetitore della compagnia telefonica Vodafone, rende edotta la S.V. per i provvedimenti che ella vorrà intraprendere.

Precisamente in via Vittorio Emanuele, nel quartiere Monte, centro storico cittadino, alle spalle dell’immobile compreso tra il Castello Aragonese e la Scuola Media Luigi Capuana, sul costone del colle Mira di proprietà di uno degli inquilini di detta abitazione; la Vodafone senza alcuna autorizzazione da parte del Comune, come giustamente confermato dal Sindaco Nigrelli, e riteniamo della Soprintendenza, ha installato un’antenna di telefonia mobile a 50 metri in linea d’area dal castello Aragonese, a meno di 20 metri dalla scuola media Luigi Capuana, a meno di 10 metri da un’abitazione, e di tutte le sottostanti abitazioni abbarbicate sul predetto colle.

l'antenna vista dal terrazzo della sig.ra Vullo

Detta antenna, è stata collocata in una terrazza tra la vegetazione di un giardino, non tenendo alcun conto dell’impatto ambientale, del vincolo storico-monumentale poiché sul pianoro del colle Mira insiste dal 1400 il Castello Aragonese, edificio storico, sotto la tutela della Soprintendenza per i Beni Architettonici, dei rischi dell'elettromagnetismo perché l’antenna è a due passi da abitazioni civili e della scuola, frequentata da un centinaio di ragazzi/e.
Pertanto, per quanto sopra descritto, invitiamo la S.V. a intimare alla suddetta compagnia telefonica lo stop dei lavori per una palese successione di abusi in materia di:

  • Impatto ambientale, in quanto il Castello Aragonese è un edificio storico, sotto la tutela della Soprintendenza per i Beni Architettonici;
  • il costone del colle Mira ove è installata l’antenna è un’oasi verde da difendere e tutelare per salvaguardarne il paesaggio, in quanto ricadente nel perimetro del castello.
    l'antenna vista dal terrazzo della sig.ra Vullo
    

Inoltre si porta a conoscenza della S.V. che il P.R.G. approvato di recente, vieta in maniera assoluta l'installazione di antenne e ripetitori sia nel centro storico che in tutto il centro abitato.

Per tutto ciò e per quanto ancora si potrebbe dire, in attesa di un Vostro solerte riscontro, cordialmente porgo distinti saluti.

                                                 Il Presidente
                                                Filippo Rausa








l'antenna vista dal terrazzo della sig.ra Vullo
l'antenna vista dal terrazzo della sig.ra Vullo




2 commenti:

FRANCESCO ha detto...

Grazie Sign. Rausa per aver scritto al soprintendente da parte dei cittadini.
E' assurdo come pur di fare soldi lascino installare antenne come questi nei pressi di abitazioni...
La salute non vale più nulla? Adesso basta è il momento di mettere dine a questi scempi ambientali....
Interessi di aziende e multinazionali al posto della salute del cittadino?
No grazie...

Anonimo ha detto...

La stazione della vodafone da un paio di giorni è attiva!!!