"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

sabato 21 luglio 2012

Addio Province: via in 64, se ne salvano per ora 43


Mario Monti


Finalmente il Consiglio dei Ministri venerdì 20 luglio ha stabilito il taglio delle inutili Provincie, via 64 Province su 107, che dovranno essere accorpate, di cui 50 di Regioni a statuto ordinario e 14 di Regioni a statuto speciale. 
Le Province “salve, per ora” sarebbero 43 su 107 di cui: 10 metropolitane, 26 in Regioni a Statuto ordinario e 7 in Regioni a statuto speciale.
Le 10 Province corrispondenti alle Città metropolitane, spariranno il 01 gennaio 2014, quando le Città metropolitane diventeranno operative.
I criteri previsti dalla delibera emanata ieri dal Consiglio dei ministri, 350 mila abitanti e 2.500 chilometri quadrati, le competenze che avranno le nuove province sono: ambiente, trasporto e viabilità, perdendo tutte le altre, che andranno invece ai Comuni.

Ecco la tabella con le province che spariranno o saranno accorpate perché “non rispondono ai requisiti” regione per regione:
SICILIA: Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa, Trapani
PIEMONTE: Vercelli, Asti, Biella, Verbano – Cusio, Novara
LOMBARDIA: Lecco, Lodi, Como, Monza Brianza, Mantova, Cremona, Sondrio, Varese
VENETO: Rovigo, Belluno, Padova, Treviso
LIGURIA: Savona, Imperia
EMILIA ROMAGNA: Reggio Emilia, Ravenna, Forlì – Cesena, Rimini, Piacenza
TOSCANA: Grosseto, Siena, Arezzo, Lucca, Massa Carrara, Pistoia, Prato, Pisa, Livorno
UMBRIA: Terni
MARCHE: Ascoli Piceno, Macerata, Fermo
LAZIO: Latina, Rieti, Viterbo
ABRUZZO: Pescara, Teramo
MOLISE: Isernia
CAMPANIA: Benevento
BASILICATA: Matera
PUGLIA: Taranto, Brindisi, Barletta – Andria
CALABRIA: Crotone, Vibo Valentia
SARDEGNA: Olbia – Tempio, Medio, Ogliastra, Carbonia, Sassari, Nuoro, Oristano
FRIULI VENEZIA GIULIA: Pordenone, Gorizia

Nessun commento: