"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 25 settembre 2012

Il barone Trigona in visita al giardino Scibona

E tornato Giovanni….
Il nostro poeta Giovanni Piazza è tornato alla grande con una delle sue poesie in lingua siciliana, questa volta prendendo spunto dal giardino Scibona e scomodando pensate chi.. il buon Marco Trigona…. non dico altro e buona lettura….

 
Il barone Marco Trigona scende dal cannolo per una visita al giardino Scibona



Passiata barunali.
Aieri il detto fu Marco Trigona,
scinnutu do' cannolu so' pileri
p'appujarisi 'nticchia a lu Scibona
e arrifriscarisicci li pinzeri,
si n'acchianò na ddi quattru scaluni
ittannu l'occhiu attentu p'ogni agnuni.
.
E sgammannu tra l'erva menza sicca
ca s'ammucciava sutta a la trazzera
si scutulò di 'ngoddu qualchi zicca
s'abbivirò nta l'acqua ca nun c'era
da' bedda funtanedda scardiata,
s'appuiò nta la naca scuvulata.
.
Iuntu a la vanchitedda senza funnu
s'assittò co' pinzeri, e la carizza
di ddu quarteri so', ca fu so' munnu,
ci la rrialava sulu la munnizza.
Tutta la so' putenti barunìa
s'arricampava sulu a fitinzìa?
.
"Cu t'abbannuna e puru cu ti sconza
nuddu po' ssiri mai giustificatu"
e nta la menti a Ganu di Magonza
ddu poviru baruni disfiziatu
si nni turnò 'ncannolu, stancu e sulu,
pinzannu "Chiazza mia... ma vafanculu!"
.
                                                                                                                           Giovanni Piazza

Nessun commento: