"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

mercoledì 12 settembre 2012

Tavolo tecnico per dirimere la controversia del territorio con il quartiere Canali

Finite le celebrazioni del Palio dei Normanni con la storica vittoria del nobile quartiere Monte, la ventesima in assoluto, il Palio, altro fatto storico senza precedenti, verrà come annunciato, portato nelle chiese aperte al culto del quartiere, la notizia è stata accolta con viva felicità dai quartieranti dai tanti fedeli che hanno salutato l’iniziativa con favore.
Qualche divergenza di opinione Filippo Rausa l’ha avuta con il presidente del quartiere Canali, Totò Arena, infatti la proposta di portare il Palio nella chiesa di Sant’Ignazio, ha creato qualche incomprensione, in quanto il gruppo dirigente del quartiere Canali ritiene che la chiesa di Sant’Ignazio e quindi l’isolato di parte di via Vittorio Emanuele sia territorio del quartiere Canali, poiché detta chiesa, peraltro di proprietà del Comune, venne affidata per il culto alla parrocchia S. Maria d’Itria dopo il suo restauro.    

Filippo Rausa, ha sottolineato che i territori delle parrocchie con quelli dei quartieri storici sono cose diverse, basti pensare che la chiesa di S. Maria d’Itria fu istituita parrocchia nel 1926 dal vescovo Sturzo, mentre il collegio dei Gesuiti con la chiesa di sant’Ignazio furono fondate nel 1600 sulle pendici sud-orientali del colle Monte Mira, ed è proprio piano Capodarso, la via Mendoza e Stradonello a creare il naturale confine tra i due territori.

Ciononostante e per porre fine a questa querelle, è stato richiesto l’intervento di noti cultori della storia di Piazza Armerina che attraverso un’attenta ricerca storica, cercheranno di dirimere questa controversia che si trascina da ormai troppi lunghi anni, creando sempre tensioni tra i due quartieri.

Nel frattempo Filippo Rausa ha chiesto al sindaco Fausto Carmelo Nigrelli dopo che verrà verificata la linea di confine dei territori, di ufficializzare con una propria determina o con un atto di Giunta la suddivisione territoriale dei quartieri nel Centro Storico.
                                                                                                 
                                                                                              Giuseppe Pitruzzella

Nessun commento: