"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

giovedì 31 gennaio 2013

Piazza Armerina si stacca da Enna....., ma solo per la mondezza


Ieri con il Decreto dell'Assessore regionale dell'energia e dei servizi di pubblica utilità n. 74 il Comune di Piazza Armerina è stato autorizzato a transitare dalla S.R.R. "Enna provincia" alla quale era stato assegnato con Decreto del Presidente della Regione del 4 luglio 2012 alla SRR "Caltanissetta Provincia sud".


Questo vuol dire che ci lasciamo dietro le spalle definitivamente il carrozzone irriformabile dell'ATO Ennaeuno e della controllata Siciliambiente e che ci scommettiamo in una nuova fase della raccolta e smaltimento dei rifiuti in un ambito, quello di Gela, che chiude i bilanci in attivo, che fa differenziata in percentuali importanti e che ha 12 dipendenti amministrativi (due a tempo pieno, 3 in comando e 7 a tempo definito) contro gli oltre 100 dell'ATO di Enna.
Se la comunità di Piazza sarà all'altezza del suo blasone, saprà fare differenziata alla pari con altre comunità europee ed italiane e darà un reale segnale di civiltà.
Il progetto del nuovo servizio darà elaborato nelle prossime settimane e messo alla base del bando di gare che a SRR dovrà fare.
Nel frattempo, ancora per qualche mese, il servizio continuerà ad essere gestito dall'ATO di Enna.
E' il risultato di un lungo lavoro durato più di un anno che ha visto il protagonismo dell'amministrazione comunale, poi l'adesione convinta del Consiglio comunale, infine il commissariato, a mio avviso scandaloso e illegittimo da parte della Regione, che ha comunque superato l'esame del TAR.
Il lavoro paziente e silenzioso delle ultime settimane ha consentito di raggiungere questo risultato.


Nessun commento: