"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 15 gennaio 2013

Richiesta di intervento per la messa in sicurezza di via Costa Vallone di Riso

Nelle foto di seguito riportate, segnaliamo all'Amministrazione Comunale lo stato di incuria di un'importante arteria che funge da strada di circonvallazione da e per il quartiere Monte, trattasi della strada sottostante la via Vallone di Riso, ovvero via Costa Vallone di Riso.
Nella biforcazione a cavallo tra le due vie l'inferriata risulta divelta da oltre un mese, causa un incidente tra due automobili; i marciapiedi, entrambi i lati, sono un lontano ricordo di ciò che dovevano essere e della loro funzione per i pedoni, in alcuni tratti e per diversi metri sono addirittura state rubate le grandi basole laviche.  
Il manto stradale in prossimità della curva a gomito risulta irregolare e pericoloso, così come l’accesso di detta via dalla Strada Provinciale (prospiciente l’ingresso del depuratore delle acque reflue), è alquanto pericoloso per via di ciò che rimane di una colata cementizia che ne compone il manto e per la presenza di caditoie divelte e mezze sprofondate.  
Tutto ciò ne determina che la strada è poco percorribile, a tal punto da avere indotto circa due mesi fa l’Ufficio Tecnico Comunale, ad apporre il cartello di pericolo con la dicitura, strada dissestata, zona traffico limitato.

Poiché ai cartelli di pericolo per l’incolumità di pedoni ed automobilisti devono seguire azioni di ripristino dei luoghi così come originariamente si trovavano, si chiede al signor Sindaco Fausto Carmelo Nigrelli e all’Assessore ai Lavori Pubblici, ing. Tanino Guccio, un immediato intervento per restituire alla comunità un importante via di accesso ed uscita dal quartiere.       

                                     Filippo Rausa 

Nessun commento: