"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

domenica 3 febbraio 2013

La gente che lavora nelle vie medievali del quartiere Monte

La gente che lavora nelle vie medievali del quartiere Monte
Ieri mattina come nostra consueta abitudine, io, Alfredo Bandiera, Pino Parlascino e l’immancabile macchina fotografica, ci siamo fatti un giro per le vie del quartiere Monte per andare a verificare di persona quanto segnalatoci dai quartieranti, sullo stato di incuria ed abbandono di molte vie del quartiere.
E quindi macchina fotografica alla mano abbiamo immortalato tante piccole cose che nei prossimi giorni trasmetteremo al Sindaco e all’Ufficio Tecnico per la loro risoluzione, almeno così si spera.
Strada facendo ci siamo imbattuti in due operatori ecologici che scopa alla mano spazzavano a dovere le medievali vie del quartiere, il sig. Prestifilippo ed il sig. Pecora.
La gente che lavora nelle vie medievali del quartiere MonteIn effetti dove erano passati loro non c’era neanche un mozzico di sigaretta, questo naturalmente fa onore  ai due operatori ecologici, perché comandati per quel servizio, lo svolgono nel migliore dei modi.
Strada facendo dicevo ad Alfredo, ..... se il Comune in pianta organica, oltre a Geometri ed Ingenieri, avesse un paio di muratori che puntualmente e all’occorrenza intervenissero per limitare i danni, che poi alle casse Comunali costano migliaia di euro, come sarebbe diverso oggi il nostro modo di vivere la città, senza dovere rincorrere e puntare il dito all’amministratore di turno, al tecnico dell’ufficio responsabile.  
E' proprio un peccato, la risposta del buon Alfredo, chissà che un dì questo nostro sogno possa diventare realtà...!!!!!! ; - nella prossima vita, Alfredo, nella prossima vita, a ribadito Pino.
                                                                                     Filippo Rausa

Nessun commento: