"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

venerdì 15 febbraio 2013

The End, Capuana... ?....

Grande indignazione di tutte le componenti della Scuola Capuana, delle famiglie dei ragazzi, del Comitato di Quartiere per la notizia appresa mercoledì 13 febbraio che vede l’Istituto Comprensivo Luigi Capuana, accorpato all’Istituto Comprensivo Cordova di Aidone.
Una notizia che ha fatto il giro del paese e a lascito di stucco tutti, anche perche dalle iniziali riunioni che si erano tenute a Palermo presso l’Ufficio regionale scolastico a cui avevano preso parte i sindacati e alcuni dirigenti della Scuola piazzese, pur non in sintonia d’intendi e con molte resistenze contro, era comunque prevalso il buon senso, che prevedeva l’accorpamento dell’Istituto Comprensivo Luigi Capuana, ubicato nell’antico quartiere Monte, con il II° Circolo didattico “G. Falcone (San Pietro)”.
A nulla sono valse le indicazioni, le proposte per una migliore razionalizzazione della scuola piazzese, purtroppo, a causa della voglia di onnipotenza di qualcuno, che quasi sicuramente in futuro potrà avere da questa vicenda un ritorno personale, l'Istituto Comprensivo Luigi Capuana è stato accorpato all'Istituto Comprensivo Cordova di Aidone, con la direzione assegnata proprio a quest'ultimo istituto.
In futuro potremmo non sentiremo più parlare dell'Istituto Comprensivo Capuana (che comprende la scuola media Capuana, la scuola elementare Trinità e l'omonima scuola dell'infanzia, le più antiche e gloriose di Piazza Armerina, tanto per ricordarlo a qualcuno), perché potrebbe perdere la propria denominazione, venendo ed essere chiamato Istituto Comprensivo Cordova.
Senza nulla volere alla vicina Aidone, tutto questo è semplicemente assurdo!

Di tutto questo i colpevoli hanno un nome e cognome, alcuni dei quali autorevoli esponenti del partito di Bersani; e poi ci vengono a parlare di recuperare il centro storico? Ma come lo si recupera, smembrando una Scuola, con il rischio concreto di chiudere, l'unico Istituto comprensivo esistente a Piazza Armerina, nel quartiere Monte?
Anche gli stessi parlamentari di Piazza Armerina, Luisa Lantieri ed Antonio Venturino, che erano intervenuti sulla curiosa "querelle tutta piazzese" sono rimasti sorpresi, pur consapevoli che in Assessorato Regionale sono giunte forti pressioni, che hanno determinato la riscrittura del documento che andrà a comporre il decreto, che nelle prossime settimane dovrebbe essere approvato dal Governo Regionale.
Tuttavia la Scuola Capuana sostenuta dalle Famiglie degli alunni, dal gruppo dirigente del Comitato di Quartiere, non si arrende e non molla alcuna via percorribile per potere fare riformulare il decreto già modificato una prima volta, infatti, dalla prossima settimana a cominciare da lunedì 18 febbraio si terranno dei sit-in di protesta e degli incontri, martedì 19 alle ore 11,00 nella palestra della Media Capuana un incontro con i Sindacati, il Sindaco e la Deputazione regionale.

                                                                                             Filippo Rausa

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma come non si era interessata la Lantieri?

Anonimo ha detto...

lottate con tutti i mezzi possibili. E' incredibile che si possa perdere una realtà del genere in un quartiere che finalmente negli ultimi anni vede e vive di una grande luce ed entusiasmo grazie all'interesse dei residenti e soprattutto del Comitato di quartiere

Anonimo ha detto...

ma dicono che é stato più efficace Venturino.

Anonimo ha detto...

Cari lettori, vi rimando alle mie considerazioni del 5 febbraio. Sino a quando in questo istituto comprensivo non ci sarà un preside a tempo pieno, di Piazza, che ci tiene alla scuola di questo quartiere, che riporti alla piena efficienza tutti e tre gli ordini di scuola, senza far scappare gli iscritti delle quinte in altri luoghi ameni, sarà sempre peggio, e peggio di così c'è solo la chiusura, a breve!!!