"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 19 marzo 2013

La Tavolata di San Giuseppe del Nobile Quartiere Monte, gli orari


Martedì 19 marzo giorno clou per la nona edizione della Tavolata di San Giuseppe, l’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività del Comitato Nobile Quartiere Monte e dell’Istituto Comprensivo Luigi Capuana, orientate al recupero del patrimonio culturale immateriale della nostra comunità, pratiche e tradizioni orali in primis, tracce di una storia non scritta, ma vissuta che va  tramandata ai posteri.

La tavolata sarà aperta dalle ore 8,30 alle 13,00 e dalle ore 15,00 alle 19,00;
Saranno presenti i bambini/ragazzi della scuola che interpretano la Sacra Famiglia e i Santi;
Ore 11,30 le nazioni di ristoratori e panificatori presenti alla manifestazione Medieterranea (Israele, Marocco, Ungheria, Italia), doneranno alla Tavolata una pietanza tipica della loro nazione;

Ore 12,00 alla presenza delle scolaresche i sacerdoti don Filippo Bognanni, don Mosè e mons. Scarcione reciteranno preghiere e riflessioni al patriarca San Giuseppe;

Ore 16,00 l’Arcivescovo mons. Michele Pennisi impartirà la benedizione alla maestosa Tavolata di San Giuseppe;

Dalle ore 17,00 degustazione delle vivande;

Inoltre sono state predisposte oltre dieci ceste di alimenti crudi che verranno consegnate alle famiglie indigenti del quartiere.  

Come hanno ricordato il presidente Filippo Rausa e la vice preside prof. Stefania Cincotta: ”la tavolata di San Giuseppe è ormai un evento imprescindibile, abbiamo riscoperto un decennio fa questa tradizione che per diversi motivi era andata scemando, l’abbiamo valorizzata perche essa è un segno della nostra fede e delle nostre tradizioni, nella sua semplicità dei mezzi esalta la sacralità della mensa quale offerta e pegno del ringraziamento del popolo cristiano verso Dio Padre sull’esempio del Santo custode del Divin Fanciullo e della Vergine Madre”.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ottimo lavoro, siete i migliori, Marco