"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 14 maggio 2013

15 maggio: festa dell’Autonomia Siciliana.

15 maggio: festa dell’Autonomia Siciliana. A istituire questa festività tutta siciliana è stata la giunta regionale guidata dall’ex governatore regionale Raffaele Lombardo nel 2010 quando augurava che “non dovrà essere solo una giornata di vacanza, ma l’occasione per approfondire con confronti e dibattiti una realtà giuridica, istituzionale e storica, di cui purtroppo i siciliani spesso si dimenticano”. 
Scuole ed uffici chiusi dunque, ma perché?
Dopo oltre 10 anni di lotte la Sicilia ha la sua Festa dell’Autonomia, unica in Italia per la particolarità dello Statuto che nasce ancor prima della Repubblica Italiana: l’autonomia speciale, infatti, è la forma di governo che fu concessa alla Sicilia il 15 maggio 1946 dal re Umberto II di Savoia, dotando la regione di un’ampia autonomia politica, legislativa, amministrativa e finanziaria.

Secondo una recente indagine la percentuale di giovani che conosce il valore reale dell’Autonomia è davvero bassa  e, anche se le possibilità date dallo Statuto non sono state sfruttate al meglio, sarebbe opportuno avere una certa conoscenza in materia, conoscenza che prescinde da ideologie o schieramenti politici, per rafforzare le proprie radici storiche e culturali.
Va riconosciuto comunque all’ex governo Lombardo di aver rotto gli indugi riconoscendo il 15 maggio come una data da ricordare ufficialmente per non dimenticarci di essere orgogliosi del nostro essere siciliani.
                                             Giulia Blanco

Nessun commento: