"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

mercoledì 31 luglio 2013

L'Aforisma della settimana

I risultati della 1^giornata di selezioni dei cavalieri del Monte

 
Martedì pomeriggio ha avuto inizio ufficialmente la 58^ edizione del Palio dei Normanni, con la prima giornata di selezioni ufficiali tra i cavalieri iscritti nel quartiere Monte e nel quartiere Castellina.
 
Di seguito riportiamo i punteggi dei singoli cavalieri, che sommati alle altre due giornate di selezioni che avranno luogo Giovedì e Sabato, determineranno la classifica finale con i primi sei cavalieri che comporranno la squadra che rappresenterà il quartiere nel corso della Quintana del Saraceno.

 
PUNTEGGI CAVALIERI GIOSTRANTI
1^ GIORNATA
30 luglio 2013


1. ABATE ALFREDO___0_
L'aquila, l'emblema araldico del quartiere Monte

2. BILARDO CARMELO___60__
3. CALABRESE GIUSEPPE ___45__
4. CIFALU’ SALVATORE ___60__

5. DIANA FILIPPO __25__
6. GENIO SALVATORE __15__
7. RIZZO MARIO __25__
8. SARDA CONCETTO __42,5__
9. SPITALE ANDREA __62,5__
10. TAGLIERINO IVAN ___50__
11. TAGLIERINO SALVATORE___45__





Il cavaliere Genio Salvatore, lunedì 29 luglio ha anticipato la prova di sabato 3 agosto di seguito il risultato ottenuto nelle quattro prove:

GENIO SALVATORE __42,5__
 

martedì 30 luglio 2013

Battesimo di Quartiere, 37 i nuovi Battezzati tra cui il vice Sindaco Giuseppe Mattia

Ieri pomeriggio come da calendario il Nobile Quartiere Monte ha ufficialmente aperto le attività propedeutiche al Palio dei Normanni, presso il grande androne dell’antica dimora dei Roccazzella in piazza Castello, con la seconda edizione del Battesimo di Quartiere.
Una rappresentanza in abiti storici, scortata dagli armigeri, dai musici ha accompagnato per le principali vie medievali del quartiere, nobili, paggi, ancelle, con il gonfalone ed il Palio vinto la scorsa edizione.
 
In piazza Castello ad attenderli il presidente del quartiere Filippo Rausa, Mons. Antonio Scarcione, l’eccellentissimo consiglio direttivo e in rappresentanza dell’Amministrazione comunale il vice sindaco Giuseppe Mattia con il consigliere comunale Laura Saffila.
Dopo l’esibizione appassionata dei Musici, in palazzo Roccazzella ha avuto luogo il Battesimo di Quartiere che rappresenta un modo per fare percepire lo spirito di appartenenza al Quartiere, infatti il Battesimo di Quartiere “consacra” per tutta la vita l’appartenenza al Nobile Quartiere Monte, in modo da trarne comune beneficio.
I battezzanti che hanno preso parte alla cerimonia ufficiale del Quartiere sono stati ben 37 a testimonianza dell’attaccamento alle tradizioni ed alla cultura paliesca, che anno dopo anno cresce sempre più.
Il Presidente in qualità di massima autorità e rappresentante del popolo, ha così battezzato "quartierante a vita", usando l'acqua, questa con una conchiglia (capasanta), è stata raccolta da una fontanina e versata sulle mani del quartierante.
 
Giuseppe Sammarco 3 anni il più piccolo dei battezzati
Un battesimo laico, che ha lo scopo di "sacralizzare" l'appartenenza perpetua al proprio Quartiere, e simboleggia la volontà da parte del quartierante nell’impegnarsi nel fare per il bene comune del Quartiere.
Il primo ad essere battezzato al quartiere è stato Giuseppe Parlascino, la formula solenne recitata dal Presidente è stata la seguente:
 
 
 
 
Daniele Prestifilippo
“In nome del Popolo del nobile quartiere Monte
e con il bene placido dell' Eccellentissimo Consiglio direttivo,
io, Presidente di questo nobile quartiere
con queste cristalline acque a Te,
faccio dono del Battesimo di questo Quartiere
ti consacro ‘Aquilotto’ vita natural durante
con l’augurio di tramandare alle generazioni future
l’amore e la fedeltà al nobile quartiere Monte
e alla terra di Platia.
Ti accolgo con gioia del popolo di questo Quartiere,
oggi per te in festa” ! .
Salvatore Oliva
Tanti ragazzi accompagnati dai genitori, il più piccolo Giuseppe Sammarco di tre anni, Daniele
Prestifilippo con il nonno Giuseppe Parlascino, così come tanti adulti i sigg. Franco Calì, Francesco Armanna quartieranti residenti all'estero, i coniugi Concetto e Maria Assunta Tornetta, Salvatore e Valeria Oliva, Mario Zappalà ennese trapiantato da oltre sette anni a Piazza, innamorato delle tradizioni paliesche cittadine per citarne alcuni; i cavalieri Mario Rizzo e Andrea Spitale, nonché Filippo Diana, neo acquisto del quartiere; ma la sorpresa è stata la richiesta del vice sindaco Giuseppe Mattia, che entusiasta dell’iniziativa ha condiviso l'emozione e il fiero sentimento di appartenenza, chiedendo ufficialmente di essere battezzato al quartiere, memore dei legami della sua famiglia all’antico quartiere Monte.
 
Mario Zappalà
Ai battezzati, in ricordo è stata consegnata una pergamena e il fazzoletto, che è stato indossato legandolo al collo.
Filippo Rausa a conclusione della cerimonia ha consegnato una targa-pergamena ai padroni di casa Paolo e Sonia Roccazzella, per la collaborazione e la disponibilità, ha ringraziato i soci del quartiere, i musici, i figuranti tutti per il certosino lavoro e per l’organizzazione dell’evento, la presenza dell'Amministrazione comunale e mons. Scarcione guida spirituale e grande sostenitore delle iniziative.
 
 
Rausa si è detto felice e soddisfatto, consapevole che l’idea del battesimo laico, con gli anni diventerà una tradizione imprescindibile, grande desiderio, ha ribadito Rausa, è che in sinergia con l’Amministrazione comunale per il prossimo anno si possa realizzare una fontanina, quale arredo urbano di una delle piazze del quartiere, che sarà individuata, per diventare il luogo deputato alle cerimonie future.    
 
Valeria Aloi
Un entusiasmante pomeriggio di festa, che contraddistingue ancora una volta lo stile, la passione e la bontà delle iniziative che il Comitato di Quartiere propone, per valorizzare il quartiere e con esso far radicare quello spirito di appartenenza tra i quattro antichi quartieri cittadini, che attraverso l'importante rievocazione storica del Palio dei Normanni, viene esaltata nella Quintana al Saraceno.  
 
La giornata si è poi conclusa con la cena conviviale che ha avuto luogo presso l’Hotel Villa Romana, ed infine aspettando l’alba in piazza Castello, presso il club Le Belle Aurore, gustando un digestivo.
                             Francesco Di Bartolo
 
P.S. Si ringraziano Giuseppe Pisana e Malfa di Piazza Migliore per gli scatti fotografici che immortalano l'evento,  visibile su https://www.facebook.com/PiazzaMigliore?fref=ts
 

la targa ai coniugi Paolo e Sonia Roccazzella
L'elenco dei Battezzati, i piccoli e grandi Aquilotti
 
1.      Parlascino Giuseppe
2.      Oliva Salvatore
3.      Prestifilippo Daniele
4.      Aloi Valeria
5.      Lunardo Maria
6.      Polizzi Mattia
7.      Armanna Francesco
8.      Blanco Giulia
9.      Diana Filippo
10.  Alberti Matteo
11.  Alberti Cristina
12.  Zappalà Mario
13.  Bandiera Monia
14.  Sammarco Benedetto
15.  Sammarco Giuseppe
16.  Calì Franco
17.  Lavuri Daniela
18.  Sammarco Cristina
19.  Sammarco Danilo
20.  Tornetta Concetto
21.  Sammarco Alessia
22.  Masuzzo Maria Assunta
23.  Ferba Noemi
24.  Ferba David
25.  Parlascino Giada
26.  Illardo Chiara
27.  Spitale Andrea
28.  Rizzo Mario
29.  Grillo Carmelo
Franco Calì
30.  Aleo Adelina
31.  Grillo Roberta
32.  Figurino Gangitano Maria
33.  Catalano Roberta
34.  Calì Domenico
35.  Diboli Giuseppe
36. Lavuri Gessica
37. Mattia Giuseppe
                                                          
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
Il Battesimo del vice Sindaco Giuseppe Mattia

 
 
Presentazione della maglia celebrativa la 20^ vittoria del Palio dei Normanni





Al cav. Enrico Mantegna viene fatto dono del foulard del quartiere
 
 
 


sabato 27 luglio 2013

La Domenica con Gesù, XVII del Tempo Ordinario/C

……… per tutti coloro che desiderano lasciarsi guidare dalla Parola di Dio: un commento per meditare e per prepararsi alla Liturgia della Santa Messa domenicale.
 
Testi: "...Il grido di Sodoma e di Gomorra è troppo grande e il loro peccato è molto grave...Abramo...gli disse: Davvero sterminerai il giusto con l' empio ? Forse vi sono cinquanta giusti nella città...Per riguardo a loro perdonerò a tutto quel luogo..." Gen 18, 20-32. " Fratelli, con Cristo sepolti nel battesimo, con lui siete anche risorti mediante la fede nella potenza di Dio, che lo ha risuscitato dai morti.. Col 2, 12-14 . "...Signore insegnaci a pregare...Quando pregate, dite: Padre, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno; dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano... Perdona a noi i nostri peccati, anche noi, infatti, perdoniamo a ogni nostro debitore, e non abbandonarci alla tentazione..." Lc 11, 1-13
 
 -"Nel giorno in cui ti ho invocato mi hai risposto". La celebrazione di questa domenica è caratterizzata dal tema della preghiera, attraverso la quale si invoca da Dio aiuto e protezione per sé o per altri. La nota distintiva, qui evidenziata, è quella dell' insistenza, di una preghiera, che sa osare presso Dio. Proprio così, infatti, si presenta l'intercessione di Abramo per Sodoma e Gomorra; così insegna Gesù nella parabola dell' amico insistente ed invadente. Quell' uomo infatti ottiene risposta soprattutto per la sua invadenza, perché osa chiedere senza timore, senza vergogna, in modo quasi sfacciato.
 Da questi pochi elementi possiamo ricavare alcuni insegnamenti: La prima cosa è questa: pregando, ogni credente riconosce i propri limiti. Riconosce, cioè, di aver bisogno di Dio. Ci riteniamo "onnipotenti", ma quando le cose incominciano a non andare come vogliamo, quando la sofferenza bussa alla nostra porta, quando i problemi ci sembrano irrisolvibili, ci accorgiamo di aver bisogno degli altri, anzi dell'Altro.
 Un secondo insegnamento. Gesù ci invita a rivolgerci a lui con fiducia, con la confidenza degli amici. E la preghiera del "Padre nostro" va verso questa direzione. La nostra preghiera, quindi, dev'essere animata da una grande confidenza col Signore: saper osare, non aver paura di chiedere. Sarà il Signore, poi, a decidere, se esaudire o no la richiesta. L' amicizia e la confidenza ci aiuteranno anche ad accettare la sua volontà. Il "Padre Nostro", ci ha insegnato a chiedere: dacci oggi il nostro pane quotidiano, ma anche: sia fatta la tua volontà.
 Un terzo insegnamento deriva dal commento di Gesù alla parabola: "Quale padre tra voi, se un figlio gli chiede un pesce, gli darà una serpe al posto del pesce ?" Dove emerge lo stretto rapporto tra chiedere e dare. Possiamo chiedere a Dio, solo se a nostra volta siamo disposti a dare a chi ci chiede.
 - "Darà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono". Piuttosto misteriose queste parole di Gesù ! In Luca c'è ,infatti, una variante rispetto a Matteo. Mentre egli conclude con le parole " quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele domandano", Luca, invece, introduce il riferimento al dono dello Spirito Santo, la vera "cosa buona", che il Padre dona e che è, anzi dev' essere, implicita in ogni richiesta. Il dono dello Spirito Santo, conferito nel Sacramento della Confermazione, rimanda il battezzato alla obiettiva regola della volontà del Padre, che ha caratterizzato l' esistenza di Gesù.
 - Dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano" .E' , infine, utile rilevare che nella Messa la preghiera del "Padre Nostro" è collocata al primo posto nella sequenza dei riti in preparazione alla Comunione (Preghiera del Signore, Rito della Pace, Frazione del Pane). La ragione è individuata nelle due domande, riguardanti il pane quotidiano e la remissione dei peccati: " Nella Preghiera del Signore si chiede il pane quotidiano, nel quale i cristiani scorgono un particolare riferimento al pane eucaristico, e si implora la purificazione dai peccati ".
 Siamo così condotti a riconoscere nella celebrazione dell' Eucaristia il luogo, in cui la preghiera si attua e si dilata nella santificazione, adorazione del nome del Signore, che ci convoca alla mensa del Figlio; nell' invocazione della realizzazione del Regno di Dio, che in sacramento  è anticipata nella celebrazione; nella  disponibilità ad accogliere nella propria vita la volontà di Dio. Nel cibarsi del Pane di vita, che quotidianamente viene donato; nell' accogliere la misericordia di Dio, che giunge a noi per mezzo di Gesù Cristo, Agnello immolato, che prende su di sè il peccato del mondo.
                                                                       Mons. Antonio Scarcione
 
 
 
 

venerdì 26 luglio 2013

Battesimo di Quartiere, Domenica ore 18,30 in piazza castello

Domenica 28 luglio avrà luogo in piazza Castello alle ore 18,30 la II^ edizione della cerimonia del “Battesimo di Quartiere”.
La manifestazione prevede la presenza di un piccolo corteo di figuranti, paggi, notabili, armigeri, musici del quartiere, sbandieratori del Magistrato.
Il raduno del corteo è previsto in piazza Crocifisso alle ore 17,30, il corteo percorrerà alcune delle vie del quartiere per poi giungere in piazza Castello alle ore 18,00, ove dopo lo spettacolo di intrattenimento avrà luogo il Battesimo di Quartiere.

I battezzanti che accolsero con favore l'iniziativa, partecipando all’evento furono 121, quest'anno oltre venti le richieste di adesione; il Presidente in qualità di massima autorità e rappresentante del popolo, battezzerà "quartierante a vita", usando l'acqua, questa con una conchiglia (capasanta), verrà raccolta da una fontanina all’interno del palazzo Roccazzella e versata sulle mani del quartierante. Il gesto simboleggia la volontà da parte del quartierante nell’impegnarsi nel fare per il bene comune del Quartiere.

Ai battezzati, dopo la cerimonia, in ricordo verrà consegnata una pergamena e il fazzoletto, con i colori del quartiere, giallo listato di nero e bianco, con stampato lo stemma araldico, l’aquila; il fazzoletto andrà poi indossato legandolo al collo.
Un battesimo laico, che ha lo scopo di "sacralizzare" l'appartenenza perpetua al proprio Quartiere, sarà celebrata una volta all’anno in prossimità della Festa pre Palio, l’auspicio è che anche i restanti quartieri possano raccogliere la nostra idea per trasformarla insieme in tradizione.

Il nostro impegno sin da ora e per il prossimo anno sarà quello di realizzare una fontanina, quale arredo urbano di una delle piazze del quartiere, che sarà individuata, per diventare il luogo deputato alle cerimonie future.    

Dopo la cerimonia, previa prenotazione, i battezzati, i quartieranti, potranno partecipare alla cena conviviale che avrà luogo presso l'Hotel Villa Romana, al costo di € 15,00*

                                                                                  Francesco Di Bartolo

giovedì 25 luglio 2013

Al via le Selezioni ufficiali della 58^ Quintana del Saraceno

Inizia a muovere i primi passi la complessa macchina delle selezioni dei cavalieri iscritti nei quartieri per la imminente Quintana del Saraceno; 48 gli aspiranti cavalieri iscritti, 11 per il Nobile Quartiere Monte, 11 per la Castellina, 9 per i Canali e ben 17 per il Casalotto.

Sono previste due giornate di prove libere, cosi come da sorteggio, i quartieri accoppiati per le giornate di selezione sono Canali e Casalotto, Monte e Castellina.

I cavalieri iscrittisi quest'anno nel quartiere sono undici, in ordine alfabetico:
Abate Alfredo, Bilardo Carmelo, Calabrese Giuseppe, Cifalù Salvatore, Diana Filippo, Genio Salvatore, Rizzo Mario, Sarda Concetto, Spitale Andrea, Taglierino Ivan, Taglierino Salvatore.

In questa prima fase che prevede tre giornate di selezioni ogni cavaliere gareggerà per se stesso affrontando nelle quattro prove di abilità e destrezza l’effigie del saraceno e la forca dove pende l’anello; i cavalieri che nelle tre giornate effettueranno il maggiore punteggio comporranno il sestetto della squadra che il 14 agosto sfiderà i restanti quartieri per la conquista del Vessillo papale di Maria SS. delle Vittorie.

Il Nobile Quartiere Monte, quest’anno detentore del Palio, il ventesimo vinto, dovrà difendersi dall’agguerrita concorrenza degli altri quartieri, che tenteranno di tutto per strappare il titolo al quartiere Monte, ed avanzare nella classifica generale per avvicinarsi al primato del quartiere Monte che primeggia nell’albo d’oro con 20 vittorie, contro le 18 del Casalotto, le 14 della  Castellina e le 4 dei Canali.

Lunedì pomeriggio 29 luglio alle ore 18,00 al campo Sant’Ippolito con ingresso libero, avrà luogo la prima delle tre giornate di Selezioni ufficiali della 58^ edizione del Palio dei Normanni.

Di seguito il calendario delle giornate:

Prove Libere - venerdì 26 luglio
dalle ore 17,00 - 18,30
Monte, Castellina;
dalle ore 18,30 - 20,00
Canali, Casalotto.

Selezioni Ufficiali      
1^ Giornata, ore 18,00   
lunedì 29 - Canali e Casalotto,
martedì 30 - Monte e Castellina,

2^ Giornata, ore 18,00
mercoledì 31 - Canali e Casalotto,
giovedì 01 - Monte e Castellina,

3^ Giornata, ore 18,00   
venerdì 02 - Canali e Casalotto,
sabato 03 - Monte e Castellina.
A tutti i Cavalieri un imbocca al lupo e naturalmente Forza magico Monte.

Interrogazione al Sindaco sullo stato delle strade del Centro Storico

Il Consigliere comunale Laura Saffila trasmette una interrogazione al Sindaco per informare l'Amministrazione sullo stato in cui versano tante strade del centro storico, chiedendo l'immediato intervento per il ripristino dei luoghi.  


                                                          Al Sig. Sindaco Dott. Filippo Miroddi
                                                                                              Città


Oggetto: ripavimentazione del manto stradale in via Crocifisso, via Catena e vie limitrofe.


via Crocifisso
La scrivente Laura Saffila, Consigliere Comunale, porta a conoscenza della S.V. che a seguito dei lavori di rifacimento della rete idrica nel quartiere Monte, la iniziale maldestra esecuzione dei lavori di ripristino del manto stradale, composto da basole di lava, in via Monte, via Crocifisso e vie limitrofe, ha sempre creato problemi alla viabilità e ai quartieranti che sono soliti percorrere le vie del quartiere.

Da oltre un mese lungo via Crocifisso molti tratti di pavimentazione sono saltati, basti pensare che al civico 3, oltre un mq. di basole risultano divelte;
via Crocifisso
*in via Catena proprio di fronte l’omonima chiesa della Madonna della Catena, adiacente le abitazioni delle famiglie Barbera e Granato si è aperta una voragine;
*in via campagna san Martino la caditoia in ferro nella parte iniziale risulta dissaldata con serio pericolo per le auto e il pullman urbano che vi transitano giornalmente;
*in via Santa Rosalia, via Sant'Anna, via Monte basole divelte in più tratti delle strade. 
 
Pertanto, per evitare ulteriori disagi alla popolazione e ripristinare i luoghi sopra citati, che saranno oggetto del transito dei cortei del Palio e della processione della Santa Patrona, si invita la S.V. a predisporre gli atti necessari per un pronto intervento.

Certo di un Vostro solerte riscontro, cordialità.
 
                                                                                      Laura Saffila

via Catena
via catena
 
via Campagna San Martino