"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

mercoledì 14 agosto 2013

Passione, sofferenza, emozione, gloria…

Passione, sofferenza, emozione, gloria…. sono i quattro aggettivi che può racchiudere la parola Palio dei Normanni, 6 i Nomi, 5 i Cavalieri che difenderanno l'Onore del Nobile Quartiere Monte, CIFALU’ SALVATORE, TAGLIERINO SALVATORE, SPITALE ANDREA, RIZZO MARIO, TAGLIARINO IVAN, ed il cavaliere di riserva DIANA FILIPPO.
 
Il Palio dei Normanni e la sua Quintana, non va considerato assolutamente come un evento sportivo, è una giostra in cui vince solo un quartiere, non esistono premi di consolazione e al contrario delle parole del barone Pierre de Coubertine l’importante non è partecipare ma vincere.
 
 
Le fatiche e le speranze di un Quartierante si riversano in un solo giorno, il 14 agosto, il giorno “In” del Palio dei Normanni, quello della Quintana del Saracino… che si svolge nell’arena Sant’Ippolito. In questo luogo i quattro quartieri storici della città si affrontano in un torneo cavalleresco, per aggiudicarsi il Vessillo papale del Conte Ruggero d’Altavilla, raffigurante una copia dell’icona bizantina di “Maria Santissima delle Vittorie” il cui originale si conserva nella Basilica Cattedrale cittadina.
Il 14 agosto potrà essere un giorno come gli altri nel resto d’Italia, la solita giornata sedentaria pre-ferragostana, ma per i piazzesi No.
Nulla può il solleone in confronto agli animi surriscaldati dei piazzesi in questa giornata, dove la frenesia fa sì che i secondi diventano minuti, i minuti diventano ore, aspettando il successo finale.
Ebbene, il Nobile Quartiere Monte, dalla prima edizione del 1952, pur avendo dovuto aspettato sette anni prima di conquistare il primo Palio, negli anni successivi ha recuperato sui quartieri avversari, ed in particolare sul quartiere Casalotto, quartiere “nemico” per eccellenza, portando le conquiste del Palio a ben 19 volte.
 
La media e di 5 vittorie in dieci anni, negli anni ’70 e negli anni ’90; media mai raggiunta da nessun altro quartiere, cosi come mai nessun quartiere si è aggiudicato il Palio per quattro anni consecutivi dal 1972 al 1975.
CLASSIFICA
 
M O N T E 20
CASALOTTO 18
CASTELLINA 14
CANALI 4
In bocca al lupo ai nostri prodi Cavalieri.......................

Nessun commento: