"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 3 dicembre 2013

L'Immacolata Concezione tradizione secolare a Piazza

palazzo Roccabianca, via Monte

La tradizione dell’Immacolata Concezione di Maria nella nostra Città ci porta a rispolverare pagine della storia dei nostri antenati che verso “Maria” ha sempre avuto un atteggiamento di profondo amore e devozione popolare.
 
Percorrendo la centralissima via Monte del nostro quartiere, immortalata come un blasone nobiliare sul prospetto di palazzo Roccabianca, una lapide di pietra finemente scolpita recita le testuali parole:

 
VIVA
LA MADRE
DI DIO,
MARIA CONCETTA,
SENZA PECCATO
ORIGINALE
1692
 
lapide posta sul palazzo Roccabianca
Ebbene, così come gli antichi Padri della Chiesa d’Oriente, nell’esaltare la Madre di Dio, avevano avuto espressioni che la ponevano senza alcun dubbio al di sopra del peccato originale, il Popolo Piazzese 162 anni prima che il papa si pronunziasse dogmaticamente, credevano fermamente nella Immacolata Concezione di Maria.
 
Infatti, l’Immacolata Concezione di Maria è un dogma della Chiesa Cattolica, proclamato ufficialmente l’8 dicembre 1854 da Papa Pio IX, con la bolla Ineffabilis Deus, e ci dice che lei è stata concepita dalla sua madre con il privilegio di non portare con sé il peccato originale, che da Adamo ed Eva tutti portiamo con noi al momento del concepimento.

Come la maggior parte dei dogmi, tuttavia, anche questo non introduce alcuna novità, ma viene a “certificare ufficialmente” e formalmente una realtà già ampiamente riconosciuta e di antica tradizione.
Con questo dogma dell’Immacolata Concezione di Maria si vuole infatti indicare quel particolare privilegio in virtù del quale la Madonna, piena di grazia e benedetta tra le donne, in vista della nascita e della morte di Cristo, fu sin dal primo momento della sua concezione, per singolare privilegio di Dio, preservata immune da ogni macchia della colpa originale.

Questa concezione (= concepimento) si festeggia l'8 dicembre per l'ovvio motivo che questa data precede di nove mesi la festa della Natività della Beata Vergine Maria.

Nel fare gli auguri a tutti coloro che portano il nome di Concetta e Concetto, invochiamo la Beatissima Vergine Immacolata affinché protegga e sia sempre accanto ad ognuno di noi!

                                              Filippo Rausa

Nessun commento: