"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

domenica 22 dicembre 2013

Ospedale Chiello, avviati i lavori per la nuova Tac



Buone notizie per l’ospedale Chiello di Piazza Armerina, finalmente sono iniziati i lavori propedeutici per la sistemazione della tanto attesa Tac, che andrà a sostituire quella che circa un anno fa era andata in tilt.

L'Asp di Enna ha comunicato che la nuova Tac andrà in funzione il prossimo 16 gennaio con l’avvio della attività di collaudo.

Il personale della Toschiba (vincitrice della gara), dall’11 dicembre scorso, sta provvedendo a disinstallare ed estrarre dal luogo dove è collocata la vecchia ed inutilizzabile Tac della Siemens.

Subito dopo sono iniziati i lavori  sia edili che impiantistici attualmente in corso.

La nuova apparecchiatura, in base al programma stilato dall’Asp, dovrebbe arrivare al Chiello il prossimo 8 gennaio con l’avvio della sua installazione, per completare il tutto con l’avvio della sua attività fissata per il 16 gennaio.

“Le caratteristiche della nuova Tac – ci conferma il dott. Luigi Cacciano responsabile della Toschiba Medical Sistemes -  è un sistema TC  elicoidale Multistrato Total Body con la possibilità di acquisire  e generare sedici strati da 0,5 mm è sottolineo che l’Astelion Advance è un sistema che genera scansioni elicoidali veloci del corpo intero grazie al tubo radiogeno Mega Cool e all’avanzato rivelatore Quantum.

Sicuramente  - sottolinea il dott. Cacciano – questo tipo di Tac è la migliore in assoluto tra quelle attualmente in circolazione”.

Era ora – ha dichiarato la responsabile del comitato cittadino signora Roveto – che i cittadini già dal prossimo gennaio possano usufruire di questa importante macchina sanitaria al fine di non spostarsi in altri centri per avere questo servizio! 

                                                                                                  Piero Cancarè
 
 
 

Nessun commento: