"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 8 aprile 2014

Convegno su IPAZIA a Museo Diocesano

Giovedì 10 aprile alle 19:00 si terrà presso il Caffè Letterario, sito nel Museo Diocesano, a Piazza Armerina, un incontro sulla figura di Ipazia, vissuta nel IV secolo d.C. ad Alessandria d’Egitto.

“Ipazia. La vera storia. La condizione della donna tra paganesimo e cristianesimo” è il titolo della relazione di Don Francesco Aleo, docente di Patristica e Patrologia presso l’Istituto San Paolo di Catania. 

La manifestazione, voluta da Siciliantica Piazza Armerina e Caffè Letterario, con il patrocinio del Comune di Piazza Armerina e del Museo Diocesano, nasce come omaggio al nuovo Vescovo di Piazza Armerina, essendo egli studioso e profondo conoscitore di Sacra Scrittura, Teologia Biblica, Patristica e Patrologia. 

Ipazia, fu astronoma, matematica e filosofa, visse la sua passione per gli studi rimanendo una pagana neoplatonica. Aprì una scuola che accoglieva qualsiasi studente, a qualunque religione appartenesse: accorrevano cristiani, giudei e pagani, che stimavano e ammiravano Ipazia. 

Libera e combattiva, amava tanto i suoi studi da rifiutare di convertirsi al Cristianesimo, il cui rappresentate ad Alessandria, il Vescovo Cirillo, non avrebbe mai ammesso che una donna insegnasse agli uomini. 

Per questo, nonostante la profonda amicizia che la legava al Vescovo di Cirene, Sinesio, suo allievo, Ipazia venne massacrata dai Parabolani, aizzati da Cirillo.



Nessun commento: