"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

lunedì 14 aprile 2014

Weekend Medievali, di scena il nobile quartiere Monte

Sabato ha avuto luogo la seconda tappa di “week end medievali” con il coinvolgimento e la partecipazione del nobile quartiere Monte.

La presenza di diversi tour operator, turisti e visitatori per fare scoprire loro la medioevalità di Piazza Armerina con l’itinerario dei Cavalieri curato dalla Domus Artis, alla scoperta delle chiese dell’anno 1000 presenti in città, Commenda dei Cavalieri di Malta, chiesa del Carmine, già dei Templari, Gran Priorato di Sant’Andrea.


La partecipazione in abiti storici di oltre quindici figuranti, uomini e donne del nobile quartiere Monte e del cavaliere del Palio, Filippo Diana, ha permesso di potere realizzare il cosiddetto “turismo emozionale” far vivere alla gente ciò che si vuole comunicare.

I figuranti del quartiere Monte hanno rappresentato dei momenti scenici con l’interpretazione e l’accoglienza dei visitatori nei tre monumenti medievali, infine l’accoglienza nel quartiere in piazza Castello e nella sede di via Vittorio Emanuele tra cimeli, trofei ed i palii vinti dal quartiere nel Palio dei Normanni.


Il presidente Filippo Rausa ha sapientemente intrattenuto i visitatori descrivendo la storia del quartiere e le peculiarità che grazie al Palio dei Normanni rendono Piazza Armerina una città unica nel suo genere nel meridione d’Italia, poiché i quattro quartieri storici rappresentano una porzione di città con il suo popolo, i quartieranti, e con esso il sentimento di appartenenza che contraddistingue tutte le attività che si svolgono in città.



Presente per l’occasione il decano dei poeti piazzesi, il quartierante Pino Testa, che ha salutato i convenuti con due bellissime poesie dialettali, in lingua gallo-italica tratte dalla sua opera poetica.

Infine a tutti i partecipanti è stata offerta una degustazione di prodotti tipici locali.

La serata si è conclusa con la cena in stile medievale presso il chiostro di sant’Anna sito nel quartiere Monte.   



L’iniziativa ha coinvolto tutto il Consiglio del comitato di quartiere, ognuno per la propria parte ha contribuito alla realizzazione dell’evento che ci vedeva protagonisti dell’iniziativa. 

Naturalmente un ringraziamento particolare va a coloro che in abito storico hanno rappresentato al meglio il quartiere: Dorothea Tornetta, Maria Pecora, Maria Oliva, Laura Saffila, Cinzia Gallo, Palmina Randazzo, Francesco Di Bartolo, Filippo Diana, Manuel Rausa, Filippo Perla, Christian Rizzo, Pietro Rausa, Giuseppe Panno, Michele Favella, Giuseppe Larganà. 

                                                                                                     Monia Bandiera






                                                                                               

1 commento:

Gaetano Masuzzo ha detto...

Se il corteo avrà tempo non dimenticate di segnalare il campanile della chiesa dei Teatini ovvero chiesa di San Lorenzo. E' dello stesso periodo.