"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

giovedì 10 luglio 2014

Ripristinate le corse del servizio urbano lungo via Crocifisso




Dopo una settimana di disagi per gli utenti, fruitori del pullman urbano che percorre per intero il quartiere Monte, lunedì nel corso della mattinata sono state ripristinate le corse del servizio urbano lungo via Crocifisso, servizio fruito principalmente dalla popolazione anziana che abita nel quartiere.

Il problema era scaturito fuori dalla solita casa abbandonata dopo la morte dei proprietari, i cui eredi, ammesso che ci siano non sono facilmente raggiungibili; per cui l'abbandono totale dell'immobile ha causato il parziale cedimento del tetto e il distacco degli intonaci del prospetto.

Il solerte intervento dell'Amministrazione Comunale, sollecitato dal consigliere Laura Saffila ha determinato la messa in sicurezza dello stabile.

Il vicesindaco Giuseppe Mattia, dopo un primo sopralluogo conoscitivo con i consiglieri Salvatore Ferrara, Rita Marotta e Laura Saffila, ha predisposto il sopralluogo da parte dell’ufficio tecnico, che ha provveduto al distacco degli intonaci dal prospetto, ritenuti pericolosi per la pubblica incolumità dei passanti.

Il problema delle case abbandonate in centro storico, con il trascorrere degli anni, sta diventando un vero problema, infatti con i piani regolatori degli ultimi decenni che hanno permesso il trasferimento dai quartieri alle nuove zone di espansione, tutto ciò ha determinato lo spopolamento dei quartieri, senza che nessuno si ponesse il problema di come intervenire per recuperare e salvaguardare le abitazioni che gradualmente sono state lasciate in centro storico.

Ciò che questo Comitato di Quartiere propone all'Amministrazione per le case abbandonate nel centro storico, è una ricognizione e catalogazione di tutti gli edifici nel centro storico che presentano condizioni di instabilità e di pericolo; 

la predisposizione attraverso l’edilizia popolare degli atti necessari per l’acquisto di case disabitate, la loro ristrutturazione e il successivo affitto a nuclei familiari con redditi bassi, affinché si realizzi la riqualificazione urbana ad edilizia e il recupero del centro.

Tutto ciò riteniamo, oltre a dare immediate risposte, rimetterebbe in moto la macchina dell’edilizia e con essa tutto l’indotto che gli ruota attorno.

                                                                                                                                                     Filippo Rausa





Nessun commento: