"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

venerdì 11 luglio 2014

"Una scommessa per il Palio", raccolta fondi.

 Giovedì pomeriggio (10 luglio), è stata avviata una libera sottoscrizione di raccolta fondi promossa dai presidenti dei 4 comitati dei quartieri storici della città di Piazza Armerina: Massimo Di Seri (Castellina); Filippo Rausa (Monte); Daniele Tornetta (Casalotto); Salvatore Arena (Canali). L'iniziativa chiamata "Una scommessa per il Palio", terminerà lunedì 21 luglio ed è stata ideata per garantire il rimborso spese ai 24 cavalieri giostranti del Palio dei Normanni, che si sfidano al Sant'Ippolito nella Giostra del Saraceno, ogni anno il 14 agosto.

I responsabili dei quartieri Castellina, Monte, Canali, Casalotto passeranno al setaccio bar, negozi, supermercati, banche e artigiani della città per chiedere un contributo che andrà dai 5 ai 50 euro. Si va dai 5 euro degli artigiani ai 50 euro chiesti alle banche ed ogni donazione sarà registrata con tanto di ricevuta e timbro dei quartieri. Anche i privati cittadini potranno contribuire.


Da due anni i cavalieri (6 per ogni squadra), che superano le prove di preselezione e formano le 4 squadre rappresentative dei quartieri in competizione, non percepiscono il rimborso delle costose spese (visite e certificati veterinari per i cavalli, assicurazioni, ecc) che sono necessari per partecipare alla gara.

Il presidente della Castellina, Di Seri, spiega: "In un momento di ristrettezze finanziarie gli enti pubblici ritardano con i rimborsi, ma la stessa grave crisi è avvertita dai cittadini e dunque anche dai cavalieri che non sono in grado di anticipare le somme come hanno fatto nel 2012 e nel 2013. Pertanto abbiamo avviato l'iniziativa, che è una "scommessa" sotto due differenti punti di vista.

Il primo perché vogliamo valutare il termometro di gradimento del Palio da parte dei cittadini e soprattutto degli operatori commerciali ai quali chiediamo un impegno finanziario più incisivo affinché questa parte della manifestazione si svolga.

In secondo luogo è una scommessa anche dal punto di vista temporale dati i tempi stretti". La consegna del rimborso spese avverrà pubblicamente il 16 agosto prossimo al Circolo di cultura.


                                                                                     Marta Furnari

Nessun commento: