"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 2 dicembre 2014

Il nostro Sindaco Filippo Miroddi eletto vicepresidente C.UNE.S, Comuni Unesco Sicilia


Articolo tratto da www.piazzalanotizia.it di Raffaella Motta

Oggi presso l'Aula Consiliare di Palazzo degli Elefanti di Catania si sono riuniti i 43 sindaci dei comuni che gravitano attorno ai sei siti UNESCO siciliani, (il cosiddetto Coordinamento C.UNE.S) che, all'unanimità, hanno acclamato il nostro sindaco Filippo Miroddi vicepresidente. 

All'apertura dei lavori hanno preso la parola i sindaci di Monreale e di Noto, esternando la volontà di proporre all'assemblea la candidatura di Filippo Miroddi, vista anche la centralità geografica e l'alto valore storico della città di Piazza Armerina. 

La proposta è stata appoggiata e condivisa dal presidente del C.UNE.S Enzo Bianco che ha sottolineato il ruolo prestigioso svolto dal nostro sindaco in seno all'assemblea nazionale UNESCO, essendo infatti già vicepresidente nazionale per l'Italia del Sud. 

Si è poi passati alla votazione che ha visto eletto il nostro sindaco all'unanimità. 

Il C.UNE.S nasce a gennaio di quest'anno come coordinamento fra tutti i quei comuni in possesso dei siti UNESCO o gravitanti in quell'area, tutti impegnati nella valorizzazione dei beni culturali e individuando nel turismo l'attrattore principale dell'economia siciliana. 

In questa sessione, dopo l'elezione di Filippo Miroddi, si sono definite le strategie del primo obiettivo del Coordinamento, finalizzato alla creazione di un Centro di documentazione e Informazione Comuni UNESCO, che prevede la nascita di uffici comunali con personale specializzato a seguito di speciali corsi di formazione. 

Fra le proposte più interessanti quella delle GREENWAYS, percorsi di mobilità lenta nell'ambito dei vecchi tronconi ferroviari dismessi. 
I sindaci di Monreale, Palermo e Cefalù hanno presentato il loro itinerario arabo-normanno che a giugno 2015 attende l'esito finale per essere ammesso fra i siti UNESCO di Sicilia. "Lo Stato italiano continua a credere nel turismo -spiega Filippo Miroddi- dando nuova linfa vitale a un bando risalente al 2006 che oggi getta i presupposti di un'ulteriore crescita dei nostri siti patrimonio dell'umanità. 

Noi abbiamo nella Villa Romana del Casale una marcia in più rispetto a tante altre località siciliane, una carta che non possiamo trascurare e che costituisce per la nostra economia e per il futuro delle nostre generazione un attrattore importantissimo. 

La mia elezione in seno a questo Coordinamento prelude a una serie di iniziative volte a fare di Piazza Armerina il cuore pulsante del turismo siciliano". 

Nessun commento: