"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

giovedì 19 febbraio 2015

Ricordare la 1^ guerra Mondiale con una serie di iniziative

La Giunta Municipale accoglie la proposta della consigliera comunale Laura Saffila per la programmazione di una serie di eventi finalizzati alla celebrazione del centenario della Prima Guerra Mondiale, che ebbe inizio nel 1915.

Dopo l'approvazione della proposta da parte della Giunta adesso per la concretizzazione delle celebrazioni manca solo la tappa finale rappresentata dall'assenso della Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha indetto il bando per la selezione di iniziative culturali commemorative della Prima Guerra Mondiale, finanziate in tutta la penisola con un fondo di quasi 2 milioni di euro per il 2015 e il 2016 per le iniziative culturali volte a promuovere la conoscenza degli eventi del primo conflitto mondiale, in occasione del suo centenario, e a preservare la memoria in favore delle future generazioni.
Le celebrazioni del centenario diverranno anche l'occasione per commemorare gli eroi piazzesi della Prima Guerra Mondiale e farli conoscere ai giovani che frequentano le scuole piazzesi. 

Saranno proiettati film e tenute conferenze e dibattiti, a tal proposito il D. A. S, Distretto di azione solidale, società cooperativa, attraverso il suo presidente, l'arch. Agostino Sella, ha già messo a disposizione i locali del "Nuovo Cinema Plutia" per la proiezione di tre film e per l'organizzazione di tre convegni. 

Prevista anche la valorizzazione dei due monumenti che ricordano la I Guerra Mondiale.

Si tratta del monumento di piano Gen. Litterio Villari, che oltre ai caduti della Prima Guerra Mondiale è anche dedicato ai caduti di tutte le guerre. Alla base del monumento sono riportati i nomi dei combattenti piazzesi morti in battaglia, ma che al momento non sono leggibili in quanto muffe e licheni e un raffazzonato restauro degli anni ‘50 hanno levigato e coperto l'intarsio delle lettere.

L'altro importante monumento è quello dedicato al Gen. Antonio Cascino, eroe della prima guerra mondiale, che combatté la battaglia del Vodice.

Il monumento che si trova nella omonima piazza risale agli anni ‘40 e ha bisogno di alcuni interventi. Su un pilastro centrale è posta la statua in bronzo di Cascino che guida le truppe militari rappresentate da otto soldati anch'essi in bronzo aggrappati sulle rocce del Carso e spronati nell'azione militare dalla famosa frase pronunciata dal generale "Siate la valanga che sale " incisa a lettere cubitali nella parte frontale dello stesso monumento.

La consigliera Laura Saffila: "Era imprescindibile per me inserire il restauro del monumento ai Caduti in piazzale Villari, e quello dedicato al generale Cascino, nel progetto delle celebrazioni del centenario della Prima Guerra Mondiale.

In particolare per il monumento del Gen. Cascino si dovrebbe anche installare nelle adiacenze del monumento un pannello con una breve cronologia dei fatti attinenti la vita e le operazioni belliche svolte dall'eroe piazzese, in modo tale da evitare che i turisti restino senza appropriate spiegazioni".


                                                                                             Marta Furnari

Nessun commento: