"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

sabato 14 marzo 2015

Piazza città videosorvegliata, ma la spazzatura "impazza" per le strade


Piazza Armerina città videosorvegliata, peccato che questa videosorveglianza ad oggi sembra non servire a nulla, se poi i cittadini, i quartieranti continuano a sversare sacchi di spazzatura ad ogni angolo del paese...nel frattempo il comando di Polizia Municipale che fa?....

In merito alla problematica, su Internet ho trovato il Provvedimento in materia di videosorveglianza - 8 aprile 2010 del Garante per la protezione dei dati personali, in particolare il punto 5.2. Deposito dei rifiuti
"In applicazione dei richiamati principi di liceità, finalità e proporzionalità, l'utilizzo di sistemi di videosorveglianza risulta lecito con riferimento alle attività di controllo volte ad accertare l'utilizzo abusivo di aree impiegate come discariche di materiali e di sostanze pericolose solo se non risulta possibile, o si riveli non efficace, il ricorso a strumenti e sistemi di controllo alternativi.

Analogamente, l'utilizzo di sistemi di videosorveglianza è lecito se risultano inefficaci o inattuabili altre misure nei casi in cui si intenda monitorare il rispetto delle disposizioni concernenti modalità, tipologia ed orario di deposito dei rifiuti, la cui violazione è sanzionata amministrativamente (art. 13, l. 24 novembre 1981, n. 689)."

Inoltre cito quanto riportato a pag. 41 del documento ANCI "Linee Guida per i Comuni in materia di Videosorveglianza alla luce del Provvedimento Garante Privacy 8 aprile 2010" 

piazza Castello
"Nello specifico tema, l’utilizzo della videosorveglianza da parte delle Polizie Locali (in qualità di organo di polizia amministrativa) o di funzionari di aziende municipalizzate, in possesso di apposita qualifica, ottenuta al termine di corsi di formazione e con decreti da parte dei sindaci, per sanzionare coloro che lasciano rifiuti di ogni genere lungo i margini delle strade, fuori dai cassonetti o dalle apposite isole ecologiche, è stato espressamente previsto nel Provvedimento dell’8 aprile 2010 al punto 5.2., che permette il sanzionamento proprio grazie all’art. 13 della Legge 24 novembre 1981, nr. 68916 e successive modifiche."

Nessun commento: