"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

giovedì 14 maggio 2015

Le case popolari in via Puccini: lettera aperta di Enzo Conti


Grazie alla consigliera comunale Laura Saffila abbiamo scoperto (io non ne sapevo nulla) che in via Puccini c'è l'esempio di una delle tante vergogne di cui è ricca la nostra cara Città (per molti versi poco amata e rispettata dai propri abitanti per lo stato di degrado in cui versa). 

Un esempio di opera pubblica rimasta incompiuta. Qualcuno dirà che in Italia ce ne sono tante: una più una meno, che importa! Non è così, perché la vicenda ha un risvolto sociale, culturale ed economico che impedisce e pregiudica il riscatto, la crescita e lo sviluppo della nostra terra di Sicilia e della nostra Città in particolare. Non è così che devono andare queste cose.

Mi riferisco alle case popolari fatte costruire dallo IACP molti anni fa, non completate e lasciate nell'assoluto abbandono e in balia dei vandali. E' bene ricordare a tutti noi che le case popolari finanziate con le tasse di noi cittadini-contribuenti hanno una finalità sociale e sono destinate alle famiglie meno abbienti che hanno assoluto bisogno di un alloggio dignitoso che altrimenti non sarebbero nelle condizioni economiche di acquistarne uno. 
Se gli alloggi fossero stati completati potevano essere consegnati ai legittimi aspiranti inclusi nelle apposite graduatorie. In poche parole poteva essere dato un alloggio adeguato a chi ne aveva assolto bisogno e necessità, poteva essere data loro la dignità, la serenità e la sicurezza di cui ogni cittadino, ogni essere umano ha diritto.

E' significativo nonchè colpevole il silenzio, il disinteresse della politica, delle istituzioni e della stessa società civile in questi lunghi anni difronte a questa vicenda che a definire vergognosa è davvero poco perchè sono stati sprecati centinaia e centinaia di milioni delle vecchie lire a danno (come sempre accade oramai) della povera gente, dei lavoratori, dei pensionati, delle famiglie in difficoltà che non sono pochi nella nostra comunità.

Perchè le persone agiate ed abbienti non fanno certo domanda per avere un alloggio popolare!
Mi chiedo perchè lo IACP non ha completato le palazzine, perchè sono state abbandonate, perchè nessuno è intervenuto, perchè la magistratura, la corte dei conti non hanno sentito il dovere di indagare e fare giustizia e fare pagare il conto ai responsabili.

La legalità, di cui tanto si parla, resta spesso in questa nostra triste realtà Siciliana una parola, un principio astratto, uno slogan da far uso nei momenti di convenienza e di apparenza e basta, che non trova rispondenza purtroppo nei fatti concreti di ognuno di noi, degli uomini delle istituzioni, della politica e così via.
Così va l'Italia, così va la nostra Sicilia, così va la nostra amata (?) Città.
E' un cattivo e desolante presente che lasciamo nel futuro nei nostri figli.

                                                                                          Enzo Conti

1 commento:

gaetanina ha detto...

Perché? Perché prima vanno pagati, giustamente, gli stipendi degli impiegati (tanti), ma soprattutto vanno super pagati i gettoni ai consiglieri di amministrazione oltre al presidente, presidente vicario, presidente supplente, i vice di questo tipo ultimi, infine gli incarichi vari dati ai soliti consulenti. Alla fine i soldi sono finiti. Per completare le case popolari ci penserà il prossimo Consiglio di Amministrazione .