"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

lunedì 22 giugno 2015

Inaugurazione Sede, le foto e il resoconto di una giornata memorabile

Sabato 20 giugno, alle ore 16:30, con una cerimonia d'altri tempi, ha avuto luogo l'inaugurazione della nuova sede del Nobile Quartiere Monte di via Floresta.
Un pomeriggio di festa che ha coinvolto tantissimi quartieranti che non sono voluti mancare all'evento di un importante traguardo per il territorio e i quartieranti tutti.
Siamo stati accolti in piazza Cattedrale da tanta gente che è venuta per portare la loro testimonianza, chi con una stretta di mano, chi con un affettuoso abbraccio, tante pacche sulle spalle e tante belle parole di apprezzamento e sprone nel perseguire le finalità che hanno ridato nuova linfa a un intero quartiere.
Così, se ce ne fosse stato di bisogno, ci siamo accorti di quanta gente ci vuole bene, di quanta stima c'è nei confronti di un gruppo dirigente di quartiere, impegnato sul territorio 365 giorni l'anno; e che dire della presenza titolata di molti amici, chi a titolo personale e altri in rappresentanza del mondo associativo, si sono uniti a noi per fare festa in una giornata senza precedenti.
Un pomeriggio di festa che ha visto radunarsi in piazza Cattedrale  il gruppo dei Musici, guidato da Moreno Purrazza, le comparse in costume storico, con in testa il Capitano del Quartiere, Alfredo Bandiera, i Magistrati,  Tony Amato, Bruno Aronica, Francesco Di Bartolo, Totuccio Oliva, Pino Parlascino, Filippo Purrazza, Osvaldo Scarcelli; le autorità, il Vescovo mons. Gisana, mons. Scarcione, il Sindaco Miroddi, l’On. Venturino, accolte dal presidente Rausa.

Al suono dei tamburi, il corteo ha portato le autorità cittadine al taglio del nastro e alla cerimonia di inaugurazione; cerimonia che sicuramente resterà nei cuori di tutti i quartieranti per sempre.
Una nuova sede fortemente voluta dal Comitato, che ha visto molti volontari lavorare incessantemente per alcuni mesi per la ristrutturazione del piano terra dell’immobile ex ONMI, per dare spazio maggiore da destinare alle molte attività del quartiere, e a loro va il più sentito ringraziamento da parte di tutto il Consiglio direttivo e dei quartieranti.




Il Vescovo, insieme al Sindaco e all'On. Venturino hanno tagliato il nastro, e seguita la benedizione dei locali e gli interventi di saluto e ringraziamento del presidente Filippo Rausa, a seguire a parlato il Vescovo, il Sindaco, l'On. Venturino, il vice sindaco Mattia e di tanti altri amici che hanno testimoniato la vicinanza al nobile quartiere Monte. 

Un intervento ha suscitato la formulazione di una domanda che il presidente Rausa a posto al Vescovo, relativamente le chiese chiuse nei quartieri, “affidarne” una a ogni singolo Comitato di Quartiere, prendendo esempio dalle Contrade di Siena, un esempio da perseguire per farle diventare luogo focale del quartiere, realizzandovi la sede del quartiere così come ci insegna la città di Siena, dove le 17 Contrade hanno la "gestione" della Chiesa e dei locali annessi.
A detta domanda, il Vescovo, parlando anche della problematica delle tante chiese chiuse che non sono fruibili ai turisti e visitatori in genere, come l'antica chiesa di San Martino, costruita nell'anno 1163, ha risposto che detta proposta è condivisibile, - "si potrebbero creare delle Rettorie" - ha affermato, - “ ci si può lavorare, avremo modo di parlarne in altra occasione”.


Dopo gli interventi è seguita la visita ai vari ambienti, il museo del Palio del quartiere, la sala del Consiglio, e la visita alle opere dell'artista Pietro Rausa, nella sala riservata agli anziani, che tanto interesse ha suscitato per la fine esecuzione delle opere esposte. Infine a conclusione della cerimonia nel cortile è stato offerto l'aperitivo ed il buffet.

Graditissimi ospiti presenti all’evento: i Cavalieri Templari Federiciani, con Gianni Careri e Matteo Caruso, i Cavalieri del Santo Sepolcro, con il dott. Michele Trigona, il presidente della Fondazione Prospero Intorcetta, ing. Giuseppe Portogallo; la presidente dell’UCIIM, prof.ssa Marianna La Malfa; il presidente del Circolo di Cultura, prof. Filippo Gamuzza, l’Avv. Enzo Cammarata, il prof. Angelo Scroppo, il prof. Gianni Scollo, il presidente dell’Ordine Cavalieri di Plutia, Lucio Paternicò, il responsabile dell’Ass. Piazza Medievale, Giuseppe Failla, la responsabile dell’Asilo Nido, Monia Salvaggio, il presidente dell’Oratorio Giovani Orizzonti, Davide Campione, il presidente Enzo Piazza con i soci dell’Ass. Mosaici in Moto.                                                                                                                                                                                                 Francesco Di Bartolo

Di seguito, il discorso del Presidente Filippo Rausa:

Dopo esserci ritrovati insieme per un taglio del nastro ancora più significativo che segna il recupero del piano terra dello stabile dell’asilo nido che diventa, da oggi, la sede del Nobile Quartiere Monte; e con orgoglio che rivolgo a nome di tutti i componenti del Governo del quartiere il mio deferente saluto al Vescovo mons. Rosario Gisana, che ci onora della sua presenza, al Sindaco Filippo Miroddi, al vicesindaco Giuseppe Mattia, ai Consiglieri Comunali presenti, Laura Saffila, Concetto Arancio, al Vice Presidente dell’ARS, On. Antonio Venturino, al nostro consulente ecclesiastico mons. Antonino Scarcione, ai Presidenti dei quartieri presenti Massimo Di Seri per la Castellina e Aurelio Salinardi in rappresentanza dei Canali, gli amici responsabili di altrettanto importanti associazioni, che ci onorano della loro presenza, i tanti quartieranti e a tutti Voi che oggi siete qui per questa giornata così importante. 

Importante e diciamo anche un po’ storica, perché inauguriamo la nuova Sede dopo essere stati per ben 12 anni nella Sede di Via Vittorio Emanuele, di cui porteremo sempre un ricordo vivo, per avere intrapreso quel cammino che ci vede oggi protagonisti indiscussi nello scenario associativo piazzese, così come non ricordare agli inizi del 1980 i locali di via Crocifisso, 98; nell’allora parrocchia Collegiata del SS. Crocifisso, retta da un grande sacerdote don Michele Nicosiano, che del nascente Comitato di quartiere ne fu un fervido sostenitore.


Una giornata che segna un nuovo inizio per il Comitato e il suo Governo del Quartiere, poiché questi locali oltre a darci più visibilità,  ci consentiranno di avviare nuove attività, per la popolazione più anziana e per i giovani, un nuovo percorso teso ad aggregare la comunità a questa importante realtà,  consapevoli che possa meglio,  con più efficacia,  svolgere anche quelle funzioni di megafono per i piccoli e grandi problemi da comunicare all'Amministrazione comunale e agli enti in genere.

In premessa dicevo e lo voglio sottolineare, abbiamo recuperato con oltre sei mesi di lavoro, questi locali chiusi negli ultimi trent’anni, tranne che per un breve periodo adibiti ad archivio; non vi dico lo stato disastroso in cui abbiamo travato le stanze, umidità muffe, licheni, alcuni ambienti ancora ne portano i segni; abbiamo dovuto eliminare diverse moto ape di materiale, insomma, rimboccandoci le maniche, ci siamo caricati l’onere e l’onore di rendere vivibili gli ambienti che oggi ci ospitano, e che tra breve avrete la possibilità di visitare, e per tutto ciò il mio più grande grazie va ai Soci del quartiere per l’impegno che ognuno di loro ha messo.

Quante mani e quanti cuori generosi hanno lavorato per creare una sede di quartiere degna di questo nome!. A tutti questi soci che cito in ordine alfabetico, Tony Amato, Bruno Aronica, Alfredo Bandiera, Giuseppe Bandiera, Francesco Di Bartolo, Totuccio Oliva, Pino Parlascino, Filippo Purrazza, Roberto Rausa, Osvaldo Scarcelli, e ancora Alessio Lombardo, Rosario Loretta, Pietro Rausa, Cristian Rizzo, Dario Canfora; al gruppo donne che si sono alternate tra casa, lavoro e una mano d’aiuto, Valeria Aloi, Monia Bandiera, Rita Di Dio Ciantia, Maria Garretta, Cinzia Giarrizzo, Giusy Lo Presti, Lidia Purrazza, Laura Saffila, Laura Treno, voglio dire un grande grazie che viene dal cuore colmo di gratitudine e di affetto. 

Cari amici, il lavoro di ognuno di noi, la passione e il fiero impegno oggi ci rende orgogliosi innanzi i nostri illustri ospiti di presentare una sede di quartiere che da domani sarà cuore pulsante del quartiere con diversi ambienti quali: la sala per i quartieranti anziani, questa dove ci troviamo con funzioni polifunzionali, attività ricreative per i giovani e di incontro, la sala del Consiglio Direttivo, il museo paliesco del quartiere, la cucina, il magazzino.
Negli anni, ma ormai è storia, ci siamo ispirati alle contrade di Siena, ai Sestieri e Rioni di tutte quelle città ove anno luogo eventi palieschi, come nella nostra Piazza, grazie al nostro metodico lavoro e a quello svolto negli altri quartieri, la Città vive quella tipicità inesistente in altre località di Sicilia, ovvero i suoi quattro quartieri sono, se così possiamo dire, una città nella città è tutto ciò grazie al Palio dei Normanni, che se da un aspetto divide la città nella competizione, dall’altro la unisce sotto il manto protettivo di Maria SS. delle Vittorie.

Io da buon cristiano credo in tutti quegli atti che chiamo Provvidenza divina, e credetemi ritengo che questa giornata fosse preparata da sempre nella storia di questo quartiere di questa comunità.

Gli eventi che negli ultimi anni hanno caratterizzato la storia di questo Comitato di Quartiere, di questo gruppo dirigente, non hanno eguali, l’avere trovato la grande sensibilità e disponibilità dell’Amministrazione comunale, che possiamo finalmente ringraziare in pubblico, guidata del Sindaco Filippo Miroddi, che ha subito condiviso il nostro entusiasmo e la nostra determinazione; la disponibilità del vice sindaco Giuseppe Mattia, nonché assessore ai lavori pubblici, con il quale ci siamo confrontati per gli ovvi motivi tecnici e con il quale si è creato un rapporto di stima e fiducia reciproca, e infine, la mia musa, ma qui gioco in casa, l’anello di congiunzione nella persona del Consigliere Comunale, Laura Saffila.

Grazie di cuore per tutto ciò che avete fatto nei nostri confronti, grazie perché attraverso quella firma posta da me nel contratto di locazione dell’immobile, Voi avete, qualora ce ne fosse stato di bisogno, riconosciuto ancor di più il ruolo istituzionale che il Comitato Nobile Quartiere Monte a svolto e svolge sul territorio con amore e passione da oltre 30 anni. 
Caro sindaco, la nuova  Sede sarà la casa di tutti i quartieranti e il nostro auspicio e che essa possa diventare maggiormente, giusta la posizione strategica, luogo di incontro, di riflessione,  di proposizione per la crescita di questo nostro antico e nobile quartiere Monte.
Inoltre non posso non ringraziare gli On. Antonio Venturino e Luisa Lantieri; Antonio per il sostegno economico che ci ha permesso di acquistare un nuovo televisore, 50 pollici; Luisa, anche per il sostegno economico che ci permetterà già dalla prossima settimana di acquistare un video proiettore di ultima generazione e di realizzare delle nuove bandiere che abbelliranno le principali vie del quartiere, in occasione della 60^ edizione del Palio dei Normanni.

Altresì, ringrazio tutti coloro che ci hanno collaborato, e quanti ci sostengono, aziende grandi e piccole che hanno deciso di scommettersi insieme a noi, in particolare la New Edil Armerina di Giuseppe Spallina e l’Hotel Villa Romana che quest’oggi ci offre l’aperitivo ed il buffet che consumeremo dopo questa cerimonia.
Ed allora, nel concludere, mi ricollego a quanto detto prima; noi siamo il disegno di una grande storia dove la Provvidenza ha messo le mani e voglio credere che essa sia un disegno di bene su questa comunità, su questo quartiere, su tutti i nostri figli e su tutti noi.
                  Grazie veramente di cuore.


                     Il Presidente
                     Filippo Rausa









Nessun commento: