"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

mercoledì 15 luglio 2015

La legge del denaro

Un giorno, arriva a Piazza Armerina un ricco turista tedesco. Si ferma con la sua bella auto davanti a un noto albergo, pone una banconota da 200 euro sul bancone e chiede di vedere le camere disponibili per sceglierne una per la notte, per 200 euro. 
Il proprietario dell'albergo gli dà tutte le chiavi e gli dice di scegliere quella che preferisce.
Non appena il turista è sparito per le scale, l'albergatore prende il biglietto di 200 euro, fila dal macellaio e regola il debito che ha nei suoi confronti.
Il macellaio si reca immediatamente dall'allevatore di maiali al quale deve 200 euro e paga il suo debito.
L'allevatore, a sua volta, si affretta a pagare la sua fattura presso la cooperativa agricola dove acquista gli alimenti per il bestiame.
A sua volta il direttore della cooperativa si precipita al centro scommesse e risolvere il suo debito.
Il titolare del centro scommesse porta il biglietto alla prostituta che gli fornisce i suoi servizi a credito già da un po.
La ragazza, che occupa a credito le camere dell'albergo con i suoi clienti, paga la fattura all'albergatore lasciando il biglietto sul bancone, là dove il turista lo aveva posato in precedenza.
Il turista tedesco che nel frattempo ridiscende le scale, non essendo riuscito a trovare una camere di suo piacimento, raccoglie il suo biglietto da 200 euro e se ne va.
Morale della storia: Nessuno ha prodotto niente!, Nessuno ha vinto niente!, Ma più nessuno ha più un debito!!!
Ecco perché, in questo momento, le banche non hanno alcun interesse a prestare denaro. Le banche si arricchiscono finché siamo indebitati.

Nessun commento: