"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

sabato 22 agosto 2015

La Domenica con Gesù, XXI del Tempo Ordinario/B

……… per tutti coloro che desiderano lasciarsi guidare dalla Parola di Dio: un commento per meditare e per prepararsi alla Liturgia della Santa Messa domenicale

Testi "...Sceglietevi oggi chi servire: se altri dei o il Signore..."Gs 24,1-2a.15-17.18b. 

"Guardate e vedete come è buono il Signore". Sal 33 . 
"...Come la Chiesa è sotomessa a Cristo, così le mogli ai mariti..." Ef 5, 21-32 . 

"...Da chi andremo ? Tu hai parole di vita eterna..." Gv 6, 6-69 .

Siamo alla conclusione del discorso sul pane di vita (Gv 6,6170). Finora, Gesù ha gestito l' iniziativa dei suoi discepoli, ma adesso dopo quella dei giudei, deve fronteggiare la mormorazione dei suoi stessi discepoli. 
La maggioranza di loro va in crisi, si scandalizza, cioè piomba nell' incredulità, mentre gli apostoli, per bocca di Piatro, ribadiscono l' adesione. Molti discepoli sono spiazzati dal discorso sul pane di vita. Il loro commento è: "Questa parola è dura. Esso rivela che non si tratta di un problema intellettuale, bensì, delle conseguenze che il messaggio di Gesù comporta per quanti vogliono seguirlo. La fede è una grazia "a caro prezzo" . Accettare il suo dono significa autodonarsi. Vediamo che, come al solito, il Gesù dipinto dal quarto vangelo, sa leggere in modo soprannaturale dentro i cuori e pone i suoi discepoli dinanzi ad una scelta radicale. Questo, certamente, è uno snodo nevralgico nella trama del vangelo giovanneo, noto come la "crisi galilaica".Inoltre, Gesù aggiunge la domanda sulla sua stessa persona: "Volete andarvene anche voi ? "E se vedeste il Figlio dell' uomo salire là dove era prima ? Le sue parole sono "spirito e vita. In questa endiade, Gesù, dunque, richiede ai suoi discepoli un ' opzione senza compromessi, il tagliare i ponti con ogni ambiguità.
Gesù conosce chi crede in lui e chi invece non crede. Molti avevano riposto in lui speranze politiche di insurrezione nazionale. Gesù, invece, rifiuta ogni investitura politica e si ripropone nella sua autodonazione, che culminerà nella croce. Dopo la diserzione di molti suoi discepli, Gesù interpella i dodici apostoli. I Dodici, rapresentanti del nuovo popolo di Dio, recepiscono pienamente il discorso. Di fronte alla domanda cruciale: "Volete andarvene anche voi ? ", Pietro portavoce degli apostoli, esprime una chiara professionr messianica: "Noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio". Pietro, a nome degli altri rimasti fedeli, risponde che andarsene da Gesù, significherebbe allontanarsi da Colui, che può indicare il senso della propria storia. Pietro è qui l' emblema di chi, pur nella crisi, sceglie di continuare il proprio cammino, aderendo totalmente all' Unico.

                                                              Mons.Antonino Scarcione

Nessun commento: