"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

venerdì 18 settembre 2015

Elevazione a Cavalieri e Dame del Sovrano Ordine Monastico Militare dei Templari Federiciani.

Cresce la famiglia dei Cavalieri Templari Federiciani del Priorato provinciale e si incrementa il Presidio di Piazza Armerina, infatti, domenica 13 settembre nella chiesa di San Leone papa di Aidone, sono stati elevati cinque nuovi postulanti al rango di Cavaliere e Dama, di cui quattro nostri concittadini.

Subito dopo la Santa Messa, officiata da don Salvatore Cumia, e partecipata da una numerosa comunità, il Gran Maestro Federiciano Corrado Maria Armeri, coadiuvato dal Priore Fabrizio Cianciolo e dal Commandeur Filippo Rausa, rivolgendo i saluti agli intervenuti ha esaltato i principi che animano lo spirito dei “Cavalieri Templari Federiciani” (Federico II) “giustizia, favorire l’espansione della cultura, lavorare per la pace e il dialogo tra i popoli e le religioni, associazionismo, opere di bene, solidarietà e seminare la fede in Cristo”.



In un clima suggestivo e spirituale si è svolta la cerimonia d'investitura, come in un tuffo nel passato, sono stati elevati i cinque nuovi postulanti a Cavalieri e Dama; il dott. Giuseppe Portogallo, Filippo Picicuto, Tony Rausa, Mimmo Manzi e la sig.ra Antonella Careri.

“Da fratello a fratello tuo nella vita nella morte, benvenuto Cavaliere” queste le parole pronunciate durante il giuramento dal Gran Maestro Armeni, poi è seguita la benedizione del sacerdote ai cavalieri, e la fine della celebrazione Eucaristica.

La gioia del Clero che ci ospita, ravviva la Fede in Noi Templari Federiciani, essa è già di per sè comunicativa e con Noi si moltiplica e aumenta, quanto più incisiva è la Nostra testimonianza !
Nati per la Fede ! "DIO LO VUOLE".

Infine, una agape fraterna ha accolto tutti i cavalieri presenti con un abbraccio conviviale di calda familiarità.

Di seguito alcuni scatti fotografici.


 

 

 

 

 








Nessun commento: