"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 12 gennaio 2016

Domanda per usufruire degli Assegni al nucleo Familiare con almeno tre figli minorenni - ANNO 2015



COMUNE DI PIAZZA ARMERINA
SETTORE POLITICHE SOCIALI

DIRETTIVA COMUNALE
Assegni al nucleo Familiare con almeno tre figli minorenni ANNO 2015

Questa Amministrazione Comunale, di concerto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, riprenderà ad erogare i contributi previsti dall’art. 65 della Legge 23 Dicembre 1998, n.448 e successive modifiche ed integrazioni.
L’Assegno per il nucleo familiare pari a € 141,30 mensili per 13 mensilità, è previsto per nuclei in cui siano presenti almeno tre figli minorenni, anche se figli di uno solo dei coniugi o in affidamento preadottivo. L’assegno sarà concesso in misura intera pari ad € 1.836,90 ovvero, ricorrendo determinate situazioni economiche del nucleo familiare, in misura ridotta, ai sensi dell’Allegato A del Decreto del Ministro per la Solidarietà Sociale 21 dicembre 2000, n.452 come modificato dal Decreto del Ministro della Solidarietà Sociale 25 maggio 2001, n.337.

I requisiti necessari per fruire di questo assegno sono: il nucleo familiare del richiedente deve essere costituito da almeno tre figli con età inferiore ad anni 18;

il richiedente deve essere cittadino italiano o comunitario o cittadini di paesi terzi che siano soggiornanti di lungo periodo, nonché dai familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente (art. 65, c.1 della L. 448/98 come modificato dall’art. 13 della L. 97/2013), ovvero cittadini stranieri in possesso dello status di rifugiati politici o di protezione sussidiaria (art. 27 del D.Lgs. 19 novembre 2007, n. 251), residente nel Comune di Piazza Armerina (art. 80, comma 5, della legge n. 388/00);

il nucleo familiare deve avere un indicatore della Situazione Economica (ISEE) al di sotto di € 8.555,99 Annui per i nuclei familiari con 5 componenti.
La situazione economica di nuclei diversamente composti non dovrà superare i limiti riparametrati secondo la scala di equivalenza di cui al D. Lgs. 109/98.
Tutti i cittadini interessati, avendo i requisiti richiesti, potranno rivolgere formale istanza ai fini del godimento dei benefici in parola, entro e non oltre il 31 GENNAIO 2016.
L’istanza dovrà essere redatta sotto forma di autocertificazione Esclusivamente su appositi modelli predisposti dal competente Settore Politiche Sociali, in distribuzione a titolo gratuito a cura dell’Amministrazione Comunale.

Di seguito il link del Comune di Piazza Armerina con i relativi documenti da stampare:

Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:

aattestazione ISEE, redditi anno 2014;

fotocopia di un documento di identità valido (carta d’identità, patente di guida);

fotocopia codice IBAN del richiedente;

in caso di separazione: copia della sentenza di separazione.
Si avverte che non saranno ritenute valide le istanze mancanti di qualcuno dei documenti richiesti.
Si avverte, altresì, che ai sensi dell’art. 26 della Legge 4 gennaio 1968, n.15, le dichiarazioni mendaci, le falsità negli atti e l’uso di atti falsi, sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi vigenti in materia. Ai sensi dell’art. 11 del DPR n.403 del 20/10/1998, se a seguito di controllo da parte di questa Amministrazione emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decadrà dai benefici eventualmente prodotti dal provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, fermo restando le sanzioni civili e penali a carico del dichiarante.
Ai sensi della Legge n. 241/90, così come modificata dalla Legge n. 15/2005, si comunica che l’Unità Organizzativa Responsabile del Procedimento è il Settore Politiche Sociali mentre il  Responsabile del procedimento è la Sig.ra Concetta Contino e, poiché il numero presumibilmente abbastanza elevato dei destinatari rende la comunicazione personale particolarmente gravosa, si comunica fin d’ora l’avvio del procedimento allo scadere dei termini previsti per la presentazione della domanda.
Si avverte che il Responsabile del procedimento, prima della formale adozione di un provvedimento negativo, comunicherà tempestivamente agli istanti i motivi che ostano l’accoglimento della domanda. Entro il termine di dieci giorni dal ricevimento della comunicazione, gli istanti hanno il diritto di presentare per iscritto le loro osservazioni, eventualmente corredate da documenti. Dell’eventuale mancato accoglimento di tali osservazioni è data ragione nella motivazione del provvedimento finale, contro cui è sempre ammesso ricorrere al competente Tribunale Amministrativo Regionale.
Per quanto non previsto nella presente direttiva, si rimanda all’art. 65 della Legge n.448/98 e s.m.i. e al Decreto del ministro per la Solidarietà Sociale 21 dicembre 2000, n.452 come modificato dal Decreto del Ministro della Solidarietà sociale 25 maggio 2001, n.337.
Dalla residenza municipale,30/12/2015

Il Responsabile Settore Politiche Sociali
Dott. Giuseppe Notaro

Comune di Piazza Armerina _ Via Gen. Muscarà, 2 _ 94015 Piazza Armerina (En)
Tel 0935-982415 Fax 0935-686568 mail affarisociali@comunepiazzaarmerina.it


Nessun commento: