"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

domenica 1 maggio 2016

Restaurata l'edicola votiva dell'Annuciazione della B. V. Maria di via Monte

Nelle settimane scorse è stata restaurata l'Edicola Votiva dell'Annunciazione della Beata Vergine Maria di via Monte, a cura di un volontario, il sig. Lillo Lombardo.
L'edicola precisamente si trova nelle immediate vicinanze dell'antica macelleria Grillo, al civico 22, e da tempo mostrava dei cedimenti nella struttura lignea che la compone.

L’edicola votiva, una delle tante presenti in città a testimonianza della grande religiosità popolare, certamente risale all'inizio del Novecento ed è dedicata alla “Madonna dell'Annunciazione”, di essa non si conosce ne l'autore, ne il committente.

Peraltro, la piccola tela posta all'interno dell'edicola, si rifà alla grande tela posta in un altare, nel transetto di sinistra della Basilica Cattedrale, realizzata nel 1612 da Filippo Paladini, il cui tema è appunto l'Annunciazione della Beata Vergine Maria.

L'edicola è posta proprio di fronte alla storica lapide di pietra del 1692 che parla dell'Immacolata Concezione, che da diversi anni il governo del nobile quartiere Monte ha restaurato e valorizzato in occasione della festa dell'8 dicembre.
 
Il sig. Lombardo, bravo restauratore, ne ha curato il recupero, ripulendo tutte le parti soggette all'usura del tempo, trattando la struttura con dei prodotti che hanno tonificato il colore del legno, e che contribuiranno a difenderlo dagli agenti atmosferici.

Naturalmente, l'opera di restauro del sig. Lillo Lombardo è stata a titolo puramente gratuito, a dimostrazione di come la "buona volontà" possa essere messa a disposizione nell'interesse comune, per far rivivere delle piccole opere, che altrimenti si perderebbero nell'oblio.

In settimana, il consiglio direttivo del nobile quartiere Monte, chiederà ufficialmente all'Amministrazione comunale nella persona del sig. Sindaco, dott. Filippo Miroddi, di illuminare l'edicola con una lampada a risparmio energetico, collegata all'impianto di illuminazione pubblica, affinché anche di sera questa possa essere valorizzata e tutelata quale patrimonio materiale da scoprire e/o riscoprire per tramandarlo alle nuove generazioni.
                                                                                                               Filippo Rausa

foto di Alessio D'alù

1 commento:

Anonimo ha detto...

Appena saputo del restauro mi accingo a complimentarmi col sig. Lillo Lombardo per l'ottimo recupero dell'Edicola Votiva che sta al n. 36 del mio censimento. Vado immediatamente ad aggiornare il mio recente post del 21 aprile 2016 sul mio sito www.cronarmerina.it facendo anche il nome di chi, recuperando una piccola/grande opera, ha dimostrato amore e interesse per il bene pubblico nell'antico e nobile quartiere Monte, mettendo in atto azioni che in altre zone della Città, ritenute più "civili" e moderne, sono completamente assenti. Grazie, Gaetano Masuzzo