"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 14 febbraio 2017

"Uomo dell'Anno 2016", il riconoscimento ad altre due personalità

Il giudice Lirio Conti
Venerdì 17 febbraio a Gela, verranno consegnati i riconoscimenti "Uomo dell'Anno 2016", Città dei Mosaici, Sicilia Centro Meridionale, a due personalità che per motivi istituzionali non erano stati presenti nel corso della cerimonia del 24 gennaio svoltasi a Piazza Armerina al Teatro Garibaldi. 
Il riconoscimento sarà conferito a don Lino Di Dio, delegato diocesano per il Giubileo Straordinario 2015/16, fondatore della Piccola Casa della Misericordia di Gela; e al Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Gela e oggi di Caltanissetta, Dott. Lirio Conti.

Alla presenza dei promotori del premio, istituito nel 2014, mons. Antonino Scarcione responsabile dell’Ufficio Ecumenismo e Dialogo Interreligioso, di Filippo Rausa presidente del Nobile Quartiere Monte Mira e dei componenti della Commissione Francesco Galati, Marianna La Malfa, Concetto Prestifilippo, Lidia Di Gangi, Roberto Ferrera e Giuliana Forgia avrà luogo la consegna dei riconoscimenti.

don Lino Di Dio
Sarà presente all'evento il Vescovo della Diocesi di Piazza Armerina, mons. Rosario Gisana, il Sindaco di Niscemi, città natale del Gip Lirio Conti e una qualificata rappresentanza della società civile gelese.

Il riconoscimento, lo scorso 24 gennaio era stato conferito a: Lucia Giunta, Preside Emerita dell’Istituto Tecnico Industriale di Piazza Armerina; Salvatore Martinez, ennese, Consultore al Pontificio Consiglio per i Laici e Presidente Nazionale del Rinnovamento nello Spirito; Fenisia Mirabella, Dirigente del Servizio Attività Ecumeniche e Componente dell’Ufficio diocesano Ecumenismo e Dialogo; Serena Raffiotta, Archeologa di Aidone; Gaetano Vicari, pittore e scrittore di Barrafranca. 
La Commissione di designazione del Premio è presieduta da mons. Antonino Scarcione, direttore dell’Ufficio Diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso.

Nessun commento: