"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

domenica 18 giugno 2017

Diocesi di Piazza Armerina, le iniziative per il Bicentenario della fondazione

Il prossimo tre luglio con una solenne concelebrazione in Cattedrale inizieranno i festeggiamenti del bicentenario di fondazione della Diocesi di Piazza Armerina (Dioecesis Platiensis, 1817-2017).
Sarà un giubileo imperniato sulla massima sobrietà, quindi sul nuovo corso dato alla Chiesa da Papa Francesco. 
Il Consiglio Presbiterale Diocesano, ha preso atto, infatti, che nel territorio esistono tante, forse troppe realtà che vivono nel disagio e nella povertà (disoccupazione, emigrazione) per cui non sarebbero giustificate celebrazioni sfarzose o pompose. Ciò che conta, in effetti, prendendo spunto dai dettami del Concilio Vaticano II è la testimonianza della Parola di Dio. 
E’ stato il messaggio principale comunicato ieri in conferenza stampa da don Antonino Rivoli vicario generale episcopale, opportunamente delegato dall’ordinario diocesano mons. Rosario Gisana. Presenti all’incontro con i giornalisti, don Pasqualino Di Dio, direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano, don Giuseppe Rabita, Direttore dell’Ufficio per la Cultura e le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Siciliana e direttore del settimanale diocesano “Settegiorni” e don Carmelo Cosenza, direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali Diocesano.
Il Giubileo diocesano sarà attuato con due scansioni fondamentali che, ovviamente, si protrarranno nel tempo: la “Lectio divina”, “che consisterà – ha spiegato don Rivoli – in una formazione a tappeto per laici e sacerdoti volta a creare nel tessuto diocesano una mentalità tale da fare assaporare la Parola stessa e il suo valore verso noi stessi per cui all’uopo sarà promossa una scuola diocesana”. Strettamente collegata alla Scuola la “Missione popolare” che avrà appunto lo scopo di divulgare l’attenzione verso la Parola di Dio. 
Importante, sulla falsa riga dei tre vescovi che l’hanno preceduto, i compianti mons. Sebastiano Rosso e Mons. Vincenzo Cirrincione e il vivente mons. Michele Pennisi, attualmente arcivescovo di Monreale, seguendo il dettato del Concilio Vaticano II, il ruolo di protagonisti che mons. Rosario Gisana vuol dare ai laici. 
 E non poteva mancare l’attenzione verso gli ultimi con due gesti importantissimi : il primo sarà un segno concreto verso i poveri a cura della Caritas diocesana, che, va ricordato, il vescovo ha da poco rinnovato, ritenendo di assumerne la direzione ed affidandone la conduzione ai diaconi permanenti. 
Il secondo sarà la collocazione di uno scivolo per l’accoglienza delle persone diversamente abili in Cattedrale, iniziativa per la quale è stato già approntato il progetto e che presto vedrà la luce. 
Altre due iniziative non meno importanti consistono nell’adattamento architettonico dell’area liturgica della Cattedrale ed il ripristino della chiesa di san Martino già prima chiesa madre di Piazza Armerina. 
Le celebrazioni si susseguiranno una dopo l’altra ad iniziare dalla prima il tre luglio presieduta dal cardinale Francesco Montenegro con la presenza del vescovo e di tutti i presbiteri della diocesi. Sarà l’occasione per presentare l’inno del bicentenario composto da mons. Marco Liberto maestro emerito della Cappella Sistina. 
Un particolare: le celebrazioni porranno in evidenza il “Senso della Chiesa” e della “Cattedra del Vescovo”. Saranno quindi i vicariati in un primo tempo a recarsi presso la Cattedrale per le celebrazioni presiedute dal vescovo ed in un secondo momento sarà il Vescovo con l’effigie di Maria Santissima delle Vittorie patrona della diocesi, a recarsi in visita presso ogni Vicariato. 
Il 5 agosto, celebrerà il vescovo emerito mons. Michele Pennisi ed Il tredici ottobre conclusione del centenario di Fatima, ennesima celebrazione. In quaresima un pellegrinaggio in Terra Santa guidato da mons. Gisana. E’ stato concesso dalla Penitenzieria Apostolica l’anno giubilare per cui è concessa l’indulgenza plenaria alle solite condizioni (Programma particolareggiato pubblicato a margine).

Decreto della penitenzeria apostolica per l’anno giubilare

Viene concesso dalla Penitenzieria Apostolica l’Anno Giubilare per il Bicentenario della Fondazione della Diocesi (3 luglio 2017-2018) con la possibilità di lucrare, alle solite condizioni, l’Indulgenza plenaria ogni giorno nella Basilica Cattedrale e dai primi vespri ai secondi vespri delle solennità maggiori, nelle feste mariane e il titolare nelle Chiese parrocchiali e nelle rettorie di San Francesco di Paola (Cappella dell’Adorazione Perpetua) in Gela, San Giuseppe ad Enna e nelle Cappelle degli ospedali, dei carceri e delle case di cura presenti in Diocesi.

PREGHIERA PER IL GIUBILEO COMPOSTA DAL VESCOVO

Si reciterà per la prima volta a conclusione della Processione eucaristica nella solennità del Corpus Domini che si celebrerà domenica. Ogni domenica e nelle celebrazioni solenni a conclusione della preghiera dei fedeli il presidente inviterà l’assemblea a recitare la suddetta preghiera.

SOLENNE APERTURA ANNO GIUBILARE – 03 LUGLIO 2017

Ore 18,30 Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Sua Em.za Rev.ma Sig. Card. Francesco Montenegro, Arcivescovo metropolita di Agrigento.

Concelebrerà il nostro Vescovo e tutti i presbiteri della Diocesi.

A conclusione il Card. Montenegro impartirà la benedizione papale.

Sono sospese tutte le attività vespertine nelle parrocchie della Diocesi.

Durante la celebrazione animata dal coro polifonico Perfecta Laetitia di Gela, verrà eseguito per la prima volta, l’Inno del Bicentenario composto da Mons. Giuseppe Liberto, Maestro emerito della Cappella Sistina.

Novenario della Madonna delle Vittorie animato dai 12 Vicariati

(date da definire)

Lunedì, 31 luglio Vicariato di Riesi
Martedì, 1 agosto Vicariato di Butera
Mercoledì, 2 agosto Vicariato di Niscemi
Giovedì, 3 agosto Vicariato di Villarosa – Villapriolo
Venerdì, 4 agosto Vicariato di Mazzarino
Sabato, 5 agosto Celebrazione Eucaristica presieduta da S. E. Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale. Vicariato di Piazza Armerina
Domenica, 6 agosto Vicariato di Valguarnera
Lunedì, 7 agosto Vicariato di Enna
Martedì, 8 agosto Vicariato di Gela
Mercoledì, 9 agosto Vicariato di Aidone
Giovedì, 10 agosto Vicariato di Pietraperzia
Venerdì, 11 agosto Vicariato di Barrafranca
PEREGRINATIO MARIAE DEL VESSILLO ORIGINALE DI MARIA SS. DELLE VITTORIE, PATRONA DELLA CITTÀ E DELLA DIOCESI DI PIAZZA ARMERINA

(date da definire)

Domenica, 1 ottobre Vicariato di Piazza Armerina
Lunedì, 2 ottobre Vicariato di Aidone
Martedì, 3 ottobre Vicariato di Valguarnera
Mercoledì, 4 ottobre Vicariato di Pietraperzia
Giovedì, 5 ottobre Vicariato di Barrafranca
Venerdì, 6 ottobre Vicariato di Villarosa – Villapriolo
Sabato, 7 ottobre Vicariato di Enna
Domenica, 8 ottobre Vicariato di Mazzarino
Lunedì, 9 ottobre Vicariato di Riesi
Martedì, 10 ottobre Vicariato di Butera
Mercoledì, 11 ottobre Vicariato di Niscemi
Giovedì, 12 ottobre Vicariato di Gela
Venerdì, 13 ottobre Conclusione della Peregrinatio Mariae e del Centenario delle Apparizioni di Fatima. Ore 18 Celebrazione Eucaristica in Cattedrale e atto di consacrazione della Diocesi alla Vergine Maria

Cosi come auspicato dal Santo Padre Francesco nella lettera apostolica Misericordia et misera e dal nostro Vescovo, sarà organizzata a cura del Vicario Episcopale per la Catechesi, una scuola diocesana sulla Lectio Divina.

Il Vicario Episcopale per i Laici formulerà varie iniziative per la realizzazione di una missione popolare diocesana.

Sarà organizzato un convegno di studi a cui seguirà una pubblicazione sul ministero del laicato nella nostra Diocesi a partire dalle figure di quei pastori che ne hanno favorito l’esercizio e lo sviluppo.

Pellegrinaggio diocesaano in Terra Santa guidato dal Vescovo (Quaresima 2018).

Concorso per le Scuole medie inferiori e superiori (organizzato dall’Ufficio scolastico e comunicazioni sociali).

Concerti con il coinvolgimento di Mons. Frisina, Mons. Liberto e una orchestra sinfonica.

Segno visibile:
Scivola per i disabili
Un segno concreto per i poveri (Caritas)
Ripristino della Chiesa di San Martino (Sede della prima Chiesa Madre di Piazza Armerina)
Adattamento architettonico dell’area liturgica della Cattedrale.

Nessun commento: