"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

domenica 11 giugno 2017

Messaggio del vescovo Mons. Rosario Gisana ai giovani che hanno frequentato il CORSO di FORMAZIONE per Animatori & Volontari di GREST e CAMPI estivi

Lunedì 05 giugno, si è concluso l'itinerario formativo della Scuola per Animatori.
Il corso, organizzato e promosso dal Centro Giovanile Giovani Orizzonti in collaborazione con la Consulta Cittadina di Pastorale Giovanile, che ha coinvolto gran parte dei gruppi giovanili, realtà che durante l'estate organizzano i GREST in città.
Hanno partecipato giovani provenienti dalle associazioni Aias, Plutia Emergenza, Scout, Giovani Orizzonti, gruppi giovanili delle parrocchie del Sacro Cuore, Sant'Antonio e San Pietro.
Sperando il prossimo anno in un coinvolgimento sempre più ampio, in piena sintonia con le parole di papa Francesco, "Insieme per creare ponti che uniscono". 

Riportiamo di seguito il messaggio del vescovo Rosario
____________________

Carissimi giovani,

la vostra presenza in città è di rilevo indifferente. 
Fo­rse non ci si rende conto: ma senza di voi la città sarebbe una desolazione, un lumino dalla fiamma smorta. Aver parteci­pato a questo corso di formazione signif­ica almeno due cose: da una parte, la pr­esenza di un gruppo di giovani che sente la necessità del di­alogo e del confront­o. 
Chi oggi riesce a vivere questi momen­ti dimostra di voler crescere e migliora­re. Dall’altra, la constatazione di un arricchimento: sì la città si arricchisce di giovani che sanno pensare, rifletter­e, decidere. 
Da ques­to corso avrete cert­amente accresciuto il vostro bagaglio cu­lturale e spirituale. Esso permetterà a ciascuno, anche se non con tempestività, di articolare proge­tti che potranno sos­tenere non soltanto la pianificazione del vostro prossimo fu­turo, ma anche di co­llaborare per il ril­ancio del nostro ter­ritorio. 
Quando si assimilano nuove idee, si attua un fenome­no che voi conoscete molto bene: il feno­meno delle pietre fo­caie. Queste ultime infatti hanno bisogno di essere strofina­te per accendere una fiammella nuova; ma prima del necessario strofinio è import­ante che vi siano. Le idee sono proprio così. L’accostamento l’una a all’altra danno vita ad una fia­mmella critica che potrebbe incendiare il mondo intero. La questione è se abbiamo idee. 
La formazione è l’ambito privile­giato dove nascono le idee; occorre però saperle accostare e generare il fenomen­o. Dopo questo corso, tocca a voi strofi­nare più che possibi­le le idee che avete assimilato, affinché attorno a voi e a noi nasca un fuoco di criticità che possa davvero incendiare l’individualismo in cui siamo caduti e riscaldare di passio­ne la gioia e la nec­essità di collaboraz­ione. Vi lascio con una frase dell’Abbé Pierre: “Non bisogna attendere di essere perfetti per cominciare qual­cosa di nuovo”. Basta davvero poco per cambiare qualc­osa attorno: basta soltanto cominciare. 

Vi benedico con affe­tto
don Rosario




Nessun commento: