"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

venerdì 17 novembre 2017

L'Italia finalmente ha un inno nazionale

 
Con il titolo "Il canto degli italiani", l'inno di Mameli, conosciuto universalmente come "Fratelli d'Italia", diventerà l'inno ufficiale della Repubblica italiana. La Commissione Affari costituzionali di Palazzo Madama ha infatti approvato, in sede deliberante, il provvedimento che lo istituzionalizza. L'Inno di Mameli fu scelto nel 1946 come inno nazionale provvisorio, ma da allora in poi nessuna legge lo aveva reso definitivo.

Goffredo Mameli scrisse "Il canto degli Italiani" il 10 settembre 1847, Michele Novaro lo musicò il 24 novembre dello stesso anno. Cantato a Genova durante una festa popolare per la prima volta, fu subito proibito dalla polizia. Dopo i moti del 1848 divenne il canto più amato del Risorgimento italiano e degli anni successivi all'unificazione. Il 12 ottobre 1946, il Consiglio dei ministri coordinato da Alcide De Gasperi, autorizzò "provvisoriamente" l'uso dell'inno di Mameli come inno nazionale della Repubblica Italiana. In oltre 70 anni non è stato adottato alcun provvedimento ufficiale sull'inno nazionale, anche se nel tempo sono state presentate diverse proposte di legge. (ANSA)

Nessun commento: