"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

martedì 22 maggio 2018

Via libera ai cantieri di servizio . Finanziati 145.273,92 euro


Con un importo di euro 145.273,92 la regione ha finanziato i cantieri di servizio nel comune di Piazza Armerina. Dopo l’esclusione nel finanziamento del 2014, l’assessorato regionale dalla famiglia, delle politiche sociali e del lavoro ha invitato i comuni che non avevano beneficiato della misura a partecipare ad una manifestazione d’interesse. 
La richiesta del comune di Piazza Armerina è stata accolta e con la somma di 145.273,92 euro, dopo le necessarie procedure per individuare i beneficiari, partiranno i cantieri di servizio. 
Nei prossimi giorni l’amministrazione dovrà approvare con una delibera di giunta il bando di selezione degli aventi diritto e pubblicarlo, i cittadini che posseggono i requisiti avranno trenta giorni di tempo per presentare le istanze di ammissione. 
Si procederà a stilare una lista e gli aventi diritto potranno svolgere per tre mesi e per 80 ore mensili, lavori di pubblica utilità. Potranno partecipare alla selezione disoccupati o inoccupati di età compresa tra i 18 anni e i 66 anni. 
I partecipanti dovranno possedere un reddito non superiori ad euro 453, 00 in caso di un componente del nucleo familiare, la somma fissata aumenta in base al numero dei componenti. 
I posti disponibili saranno assegnati secondo una percentuale legata all’età: tra i 18 e i 36 saranno destinati il 50% dei posti, tra i 37 e i 50 anni il 20%, per gli ultracinquantenni è riservato il 20% dei posti, il 5% andrà a disabili e il restante 5% agli immigrati con regolare permesso di soggiorno. In tutta la regione sono stati ripartititi 20 milioni di euro tra i 161 comuni richiedenti. 
Nella provincia di Enna hanno ottenuto il finanziamento Barrafranca con 91.480,16 euro, Gagliano Castelferrato con 24.360,67 euro, Regalbuto con 48.354,82 euro e Sperlinga con 17.446.84 euro. Seppur per breve tempo, questa misura diventa una ulteriore occasione di aiuto per le famiglie più disagiate.

Tratto da La Sicilia 21 maggio 2018 
di Marina Chiaramonte

Nessun commento: