"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

lunedì 6 agosto 2018

Battesimo di Quartiere, 49 i nuovi Battezzati tra cui il Sindaco Cammarata, il proprietario del castello Scicolone e il dott. Galati

Il sindaco Cammarata e il presidente Rausa
Domenica 29 luglio nel Nobile Quartiere Monte, come da calendario, ha avuto luogo la 7^ edizione del "Battesimo di Quartiere" celebrato anche quest'anno in piazza Castello presso il grande androne dell’antica dimora dei Roccazzella, che ha ufficialmente aperto per il quartiere le attività propedeutiche al Palio dei Normanni.

Intorno alle 18:00, da piazza Crocifisso una rappresentanza di figuranti in abiti storici, coordinata da Alfredo Bandiera, scortata dagli armigeri, dai musici, ha accompagnato per le principali vie medievali del quartiere, nobili, paggi, ancelle, con il gonfalone del quartiere.

In piazza Castello ad attenderli il presidente del quartiere Filippo Rausa, il consulente ecclesiastico Mons. Antonino Scarcione e l’eccellentissimo consiglio direttivo con Salvatore Oliva, Filippo Purrazza, Enzo Conti, Antonino Amato, Valeria Aloi, Laura Saffila.

Presente per l'occasione l’Amministrazione comunale, che ha voluto vivere in prima persona l'esperienza di questa importante e simbolica iniziativa; con il Sindaco Nino Cammarata, il vicesindaco Flavia Vagone, l'Assessore al Turismo Ettore Messina, l'Assessore allo sport Renzo Amore, il presidente del Consiglio comunale Marco Incalcaterra, e inoltre, il neo coordinatore generale del palio Dino Vullo. 

Giulia Piana
Dopo l’esibizione appassionata dei Musici, in palazzo Roccazzella ha avuto luogo il Battesimo di Quartiere, che rappresenta un modo per fare percepire lo spirito di appartenenza al Quartiere, infatti il Battesimo di Quartiere “consacra” per tutta la vita l’appartenenza al Nobile Quartiere Monte Mira, in modo da trarne comune beneficio.

Prima dell’inizio della cerimonia, gli interventi del Presidente Filippo Rausa, di mons. Antonino Scarcione, delle autorità presenti, il saluto del Sindaco, Cammarata, del presidente del Consiglio comunale, Incalcaterra, del coordinatore del Palio, Vullo e a seguire il saluto degli assessori Messina, Vagone, Amore.

Tra le personalità presenti, il dott. Francesco Galati, già funzionario al Comune di Piazza Armerina, con la gentile consorte Dionisia Manto, il castellano sig. Giancarlo Scicolone, proprietario del castello Aragonese, con la gentile consorte Lorenza Quartarone, invitate per il conferimento del titolo di "Socio Onorario" del quartiere.

Adomenas Mantas, deputato del Parlamento della Lituania
Inoltre, la gradita presenza  del sig. Adomenas Mantas, deputato del Parlamento della Lituania, con la moglie Victoria.

I battezzanti che hanno preso parte alla cerimonia ufficiale del Quartiere sono stati ben 49, a testimonianza dell’attaccamento alle tradizioni ed alla cultura paliesca, che anno dopo anno cresce sempre più.

Il Presidente Filippo Rausa, nella qualità di massima autorità e rappresentante del popolo, ha così battezzato "quartierante a vita", usando l'acqua; questa con una conchiglia (capasanta), è stata raccolta da una fontanina e versata sulle mani del quartierante.

Un battesimo laico, che ha lo scopo di "sacralizzare" l'appartenenza perpetua al proprio Quartiere, e simboleggia la volontà da parte del quartierante nell’impegnarsi nel fare per il bene comune del Quartiere. La formula solenne recitata dal Presidente è stata la seguente:

“In nome del Popolo del nobile quartiere Monte
e con il bene placido dell' Eccellentissimo Consiglio direttivo,
io, Presidente di questo nobile quartiere
con queste cristalline acque a Te,
faccio dono del Battesimo di questo Quartiere
ti consacro ‘Aquilotto’ vita natural durante
con l’augurio di tramandare alle generazioni future
l’amore e la fedeltà al nobile quartiere Monte
e alla terra di Platia.
Ti accolgo con gioia del popolo di questo Quartiere,
oggi per te in festa” ! .

Francesco Galati
Come da cerimonia, allo scandire del nome e cognome da parte del presidente è seguito lo squillo delle trombe e il rullare dei tamburi; ai battezzati, in ricordo è stata consegnata una pergamena e il fazzoletto, che è stato indossato legandolo al collo.

Giancarlo Scicolone
Tra i 49 battezzati, il sindaco Nino Cammarata, che ha ricordato i natali dei propri genitori originari del quartiere, Renzo Amore, Lucio Paternicò quartieranti di nascita e attualmente domiciliati in periferia, la famosa ballerina Giulia Piana, ospite qualche anno fa della trasmissione "Amici" su Canale 5, e inoltre il vice sindaco Flavia Vagone, Marco Incalcaterra, Dino Vullo, Ambra Taormina, Lorenza Ferreri, Calogero Mellia, Valentina Casale, Arturo Portera, il piccolo Danilo Pisana e tanti altri quartieranti e concittadini.

Battezzati al quartiere anche Adomenas Mantas, deputato del Parlamento della Lituania, con la moglie Victoria, che espressamente hanno voluto condividere con noi questo magico momento di fiero sentimento di appartenenza alla comunità del quartiere.

Prima della conclusione il presidente Rausa, interpretando i sentimenti di tutti i quartieranti, ha concesso il titolo di socio onorario, così come stabilito dal governo del quartiere, al dott. Francesco Galati, alla gentile consorte Dionisia Manto, al castellano sig. Giancarlo Scicolone, e alla gentile consorte Lorenza Quartarone. Le ampie motivazioni di conferimento sono state esplicitate dal Presidente Rausa, e riportate sulle pergamene, che sono state lette del Sindaco e dal vice sindaco.
La consegna delle pergamene ricordo, ha sancito ufficialmente l'ingresso nella comunità del quartiere di queste belle personalità; infine i neo soci, hanno partecipato al rito del battesimo.

Il castellano, Giancarlo Scicolone e la gentile signora Lorenza Quartarone, hanno donato al comitato di quartiere due stampe d'epoca raffiguranti due santi, opere che verranno conservate nella sala della presidenza, come ribadito da Rausa nel ringraziare dell'omaggio i coniugi Scicolone.

Filippo Rausa a conclusione della cerimonia ha ringraziato quanti si sono adoperati per la buona riuscita dell’evento, i soci del quartiere, i musici, capeggiati da Moreno Purrazza, i figuranti, i padroni di casa, Paolo e Sonia Roccazzella, il gruppo centauri “Mosaici in Moto”, i coniugi Rausa-Giarrizzo a cui va una menzione particolare per avere partecipato nella veste di notabili insieme alla piccola Ginevra al corteo, Valentina Casale e Roberta Giarrizzo nelle vesti di dama e ancella.

Filippo Rausa si è detto felice e soddisfatto, consapevole che l’idea del battesimo laico, con gli anni diventerà una tradizione imprescindibile.
Grande desiderio, ha ribadito Rausa, è che in sinergia con l’Amministrazione comunale si possa realizzare una fontanina, quale arredo urbano nella grande aiuola di piazza castello, per diventare il luogo deputato alle cerimonie future. 

Un entusiasmante pomeriggio di festa, che contraddistingue ancora una volta lo stile, la passione e la bontà delle iniziative che il Comitato di Quartiere propone, per valorizzare il quartiere e con esso far radicare quella cultura, quello spirito di appartenenza tra i quattro antichi quartieri cittadini, che attraverso l'importante rievocazione storica del Palio dei Normanni, viene esaltata nella Quintana al Saraceno. 

La serata si è conclusa presso il Ristorante Primavera con la cosiddetta Cena dei Battezzati e dei simpatizzanti al quartiere.




 









Nessun commento: