"Non dubitare che un gruppo di cittadini impegnati e consapevoli possa cambiare il mondo: in effetti è solo così che è sempre andata" (Margaret Mead)

Quello che fai per te stesso morirà con te,quello che fai per gli altri rimarrà per sempre


Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

Palio dei Normanni, 12/13/14 agosto

sabato 13 ottobre 2018

La Domenica con Gesù, XXVIII del Tempo Ordinario / B

……… per tutti coloro che desiderano lasciarsi guidare dalla Parola di Dio: un commento per meditare e per prepararsi alla Liturgia della Santa Messa domenicale

“…La Sapienza…La preferii…a scettri e a troni…L’ ho amata più della salute e della bellezza…” Sap 7,7-11 . 
“La Parola di Dio è viva, efficace e più tagliente di ogni spada a doppio taglio…” Eb 4,12-13 . “…Va’ , vendi quello che hai e dallo ai poveri…e vieni !Seguimi !...” Mc 10,17-30.

Gesù ci appare aperto a tutti gli incontri, anzi, insegna a tutti l’ arte del’ incontro. Il suo stile balza evidente nel famoso episodio di quel tale, anonimo, che lo interroga: Cosa debbo fare, per avere la vita eterna ? Gesù risponde, elencando cinque comandamenti e un precetto. La risposta di quel tale è: Maestro, tutto questo io l’ho già fatto, da sempre. Gesù fissò lo sguardo su di lui e lo amò. Quindi, aggiunse: “Una cosa ti manca, va’ , vendi quello che hai e dallo ai poveri…”. Come se avesse detto: Sarai felice, se farai felice qualcuno. E aggiunge: seguimi ! A questo punto, registriamo un capovolgimento dei parametri tipici della logica umana. Sappiamo che “le bilance della felicità, come afferma Ermes Ronchi, pesano, sui due piatti, la valuta più pregiata dell’ esistenza: “dare e ricevere amore”.

Certamente, il Maestro non ha, come obbiettivo, in questo caso, di inculcare la povertà in quell’uomo ricco, bensì, quello di invitarlo a riempire la sua vita di volti e di nomi. Ma quegli, osserva Marco, “se andò triste”, perché “aveva molti beni”.

Per la verità, molti altri ricchi hanno incontrato Gesù: Zaccheo, Levi, Susanna, Giovanna. Cosa hanno di diverso ? Hanno saputo creare comunione. Ad esempio, Zaccheo e Levi ospitano diversi commensali; Susanna e Giovanna assistono i dodici con i loro beni. Sappiamo che le regole del Vangelo sul denaro si possono ridurre a due: 1) Non accumulare; 2) Quello che hai, ce l’ hai, per condividerlo con i bisognosi.

“Seguire Gesù, non è un semplice discorso di sacrifici, ma è un lasciare tutto, per avere tutto”. Pietro, allora, disse: “Noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito, cosa avremo in cambio ? Gesù rispose: “Voi avrete cento volte tanto in case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi…e la vita eterna…”.

                                                                        Mons. Antonino Scarcione

Nessun commento: